Premio città di Roma: quest’anno va a Totti e Moscardelli

La premiazione da parte dell’Ente di Promozione Sportiva e Terzo Settore OPES, si è tenuta durante la serata della finale di Supercoppa italiana di Calcio a 8

0
64
tottipremio

Per essere sempre stati simboli dello sport della Capitale e aver ‘generato valore’: con questa motivazione OPES, ente di Promozione Sportiva e Terzo Settore, ha consegnato nelle mani dell’ex capitano dell’A.S. Roma Francesco Totti e di Davide Moscardelli, ex del Bologna Calcio e del Chievo, il Premio Città di Roma 2022.

La consegna del premio – l’opera d’arte ‘Colosseo’ realizzata dall’artista capitolino Leandro Lottici –  è avvenuta nel corso della “Notte delle Finali” della Lega Calcio a 8, al termine della partita di Supercoppa italiana che la Totti sporting club, squadra fondata dallo stesso Francesco Totti.

La premiazione giunta quest’anno all’ottava edizione – e che negli anni passati ha premiato tra gli altri, il presidente del Coni Giovanni Malagò, l’ex giallorosso Alessandro Florenzi, il pugile Emanuele Blandamura, la campionessa di nuoto Simona Quadarella – “va a chi, nel corso della propria carriera, si è distinto oltre che per i meriti sul campo anche per un impegno costante e continuo nel sociale e a favore dei più fragili” ha spiegato Marco Perissa, presidente di OPES, che quest’anno ha voluto premiare i due campioni del calcio “perché, come recita la nostra mission, sono personaggi che generano valore: due atleti romani che sono stati protagonisti della storia sportiva italiana ed oggi, con passione, si cimentano nella Lega Calcio a 8”. “Premiare Totti e Moscardelli – ha aggiunto il segretario generale di OPES, Juri Morico – è l’ennesima riprova di quanto poliedrico sia il patrimonio del mondo dello sport. A prescindere dall’aver smesso di giocare in serie A, siamo sicuri che Totti e Moscardelli possano dare ancora tanto alla nostra comunità e ai nostri giovani”.