Primo anno di amministrazione Cremonini ad Ardea

Il primo cittadino rutulo traccia il bilancio di 12 mesi di governo

0
318
comunediardea

“Da un anno sono onorato di essere Sindaco di questa città e cerco, ogni giorno, di adoperarmi, insieme a tutta l’Amministrazione, per migliorare Ardea e fornire il maggior numero di risposte ai cittadini».

Esordisce così il Sindaco di Ardea, Maurizio Cremonini, nel commentare il primo anno di amministrazione della città. Il 28 giugno 2022, infatti, al termine delle elezioni, Cremonini è stato proclamato Sindaco e oggi, a un anno di distanza da quella giornata, è tempo di fare un primo bilancio di ciò che è stato realizzato, di quanto è stato programmato e di cosa verrà realizzato nell’imminente futuro.

“Il fiore all’occhiello di questi primi 12 mesi di governo cittadino – commenta il Sindaco – è certamente il ritrovato rapporto diretto con la cittadinanza, con il tessuto sociale, con le attività produttive, gli imprenditori e le associazioni. Abbiamo ascoltato tutti fin dal primo giorno, aprendo le porte del Comune a chiunque ne facesse richiesta. Il sottoscritto e gli Assessori hanno iniziato fin da subito ad adoperarsi per le esigenze di tutti, ricevendo la popolazione negli Uffici: non sempre siamo stati in grado di fornire le risposte richieste, ma l’ascolto e la collaborazione, a differenza del recente passato, sono stati al centro della nostra azione quotidiana».

Anche con i Consorzi, nessuno escluso, sono stati riallacciati rapporti e dialoghi, spesso logorati dalla “lontananza” della macchina amministrativa, ponendo le basi per una sinergia di intenti su diversi settori.

«Gran parte delle nostre prime attività– spiega ancora il Sindaco – è stata indirizzata al PNRR: abbiamo ereditato dalla precedente Amministrazione diversi finanziamenti ottenuti, ma il lavoro sulle progettualità era ancora da definire. Abbiamo riscontrato grosse problematiche su cui ci siamo concentrati e, in alcuni casi, abbiamo già trovato soluzioni: penso alla pista ciclabile sul lungomare, finanziata da fondi PNRR gestiti dalla Città Metropolitana, che aveva un percorso irrealizzabile a ridosso delle dune e su tratti poco praticabili di litorale. In questo caso, abbiamo rivisto il percorso ed evitato che tutti i Comuni costieri dell’hinterland romano perdessero il finanziamento a causa di un itinerario ciclabile dalla dubbia fattibilità sul nostro territorio. E penso anche al Palazzetto dello Sport da cinque milioni di Euro, con l’intervento ipotizzato al ‘Serpentone’: siamo arrivati in Comune e ci siamo trovati di fronte alla necessità di abbattere le tre palazzine ancora esistenti del Lido delle Salzare, con occupanti abusivi da sgomberare e situazioni sociali difficili da gestire. Oggi l’area è praticamente libera e un pezzo di litorale fatto di abusi e degrado sta tornando alla normalità. Un’operazione davvero importante, se si pensa che è stata realizzata in pochi mesi».

Sempre in tema PNRR, con molti progetti pronti a essere appaltati, spiccano l’ottenimento di un finanziamento per la nuova mensa scolastica della Scuola “Sant’Antonio” e gli oltre 600mila Euro di fondi ottenuti per la transizione digitale dei servizi offerti alla cittadinanza. Gli appalti, per queste opere e servizi, sono ormai in dirittura d’arrivo.

«Soltanto l’enorme burocrazia italiana ci ha impedito di eseguire alcune cose ‘promesse’ in campagna elettorale per i primi mesi di governo – aggiunge il Sindaco –. Ma garantisco che nel prossimo futuro tanti progetti ‘spot’ avviati dalla precedente Amministrazione solo per la campagna elettorale vedranno passi concreti. Cito, come esempio, la Casa Comunale di via Garibaldi: mancavano, al nostro insediamento, dei passaggi sostanziali per arrivare ai lavori, come il dialogo con gli altri condomini del palazzo, oltre che i pareri degli organi competenti. Aspetti che andavano considerati prima di mettere un cartello che annunciava il via a dei lavori mai avviati concretamente».

E nell’annunciare che, dopo l’approvazione del Bilancio di previsione 2023/2025, si inizierà con i lavori per la riapertura della Delegazione anagrafica di Montagnano, il Sindaco ha anche volto lo sguardo sul turismo e sulle iniziative culturali: «Grazie al dialogo con le Associazioni e all’ottenimento di finanziamenti regionali – aggiunge – Ardea è tornata a festeggiare degnamente il Natale e il Carnevale. In queste ore, poi, avremo di nuovo una Festa Patronale per tutta la collettività e presto saranno svelate le iniziative dell’Estate Ardeatina e di Tor San Lorenzo».

Sul fronte ambiente, invece, è di queste ore l’avvio dei controlli effettuati dagli Ispettori Ambientali Volontari per fermare l’abbandono dei rifiuti sul territorio. «Ciò che è davvero rilevante – spiega ancora il Sindaco a nome dell’Amministrazione – è che grazie a mirati interventi e alle campagne di controllo del territorio e di sensibilizzazione, si è arrivati a incrementare la raccolta differenziata, arrivando a toccare una media annua del 67%, con una crescita costante in pochi mesi di lavoro di questa Amministrazione, pari a un incremento della differenziata “Porta a Porta” di quasi otto punti percentuali. Abbiamo poi aperto l’isola ecologica di via Pontina Vecchia, in attesa di poter inaugurare quella di via Pavia, eliminando il centro di raccolta al Lido delle Salzare e garantendo un servizio efficiente ai cittadini. L’estate scorsa, poi, poche settimane dopo l’insediamento abbiamo installato le Eco-stazioni per il litorale e i Consorzi, garantendo un territorio più pulito e un più facile smaltimento dei rifiuti per i turisti e i proprietari di seconde case».

Un anno di Amministrazione Cremonini, poi, è stato anche un anno di studio sul fronte dei Servizi Sociali, con Ardea che oggi riveste un ruolo chiave nel Consorzio per la gestione associata dei Servizi Sociali insieme al Comune di Pomezia, avendo la presidenza del Consiglio d’Amministrazione e dell’Assemblea dei Soci. «Tra l’altro – spiega Cremonini – con l’elezione del nuovo Sindaco di Pomezia, già nostro Assessore, si è raggiunta una sintonia nella programmazione delle attività del Consorzio e nella sua gestione. Una sinergia che si riversa anche su altre tematiche comuni ai due territorio, come quella del litorale».

In chiave mare, tra l’altro, la Giunta Cremonini ha istituito il nuovo servizio comunale dedicato al “Demanio Marittimo”, mettendo ordine in una materia che da anni era divenuta di difficile gestione, ponendo le basi anche per il prossimo rinnovo delle concessioni. «Inoltre – aggiunge il Sindaco –, per il litorale sono in arrivo passerelle per diversamente abili in spiaggia, segnaletica e altro materiale grazie a un finanziamento regionale per la sicurezza».

E non è tutto: dai fondi ottenuti dalla Regione per il sostegno alle famiglie che scelgono un asilo nido privato per i propri figli, ai 200mila Euro destinati alla riorganizzazione del mercato di largo Genova, fino alla riattivazione delle telecamere obsolete o in disuso, al fine di garantire la sicurezza e la legalità, con i primi frutti già ‘raccolti’ in termini di sanzioni e arresti da parte delle forze dell’ordine. Tutto è stato attuato con l’impegno della politica e dell’intera macchina amministrativa.

«Abbiamo fin da subito riscontrato una fattiva collaborazione da parte di tutto il personale in servizio nell’Ente e della Polizia Locale – evidenzia il Sindaco –: nonostante una forte carenza di personale, tutte le attività vengono portate avanti con impegno e senza sosta. La collaborazione del tessuto produttivo e degli imprenditori, poi, garantirà, nel prossimo futuro, importanti collaborazioni e novità».

Con il nuovo Bilancio, tra l’altro, sarà possibile effettuare ulteriori assunzioni di personale e saranno raddoppiati gli investimenti sul verde, sulla manutenzione scolastica, sulla vivibilità del territorio e sulla promozione turistica, che può rappresentare il rilancio economico della città grazie ai finanziamenti degli Enti superiori.

«Inoltre, contiamo, nei prossimi 24 mesi, di risolvere l’annoso problema dell’uso civico sui 706 ettari delle Salzare – annuncia Cremonini –: si è finalmente aperto il tavolo delle trattative con la Regione e, in poche settimane, il dialogo è già proficuo e l’Amministrazione è operativa per dare risposte al tessuto produttivo e alla cittadinanza tutta».

Per concludere, qualche anticipo sulle prime attività del secondo anno di mandato: «Oltre alle assunzioni di personale – conclude il Sindaco –, dopo l’approvazione del Bilancio si partirà con l’iter per la realizzazione del nuovo accesso al centro storico di Ardea, con la rotatoria tra via Niso e via Santa Marina che ha ricevuto i pareri della Soprintendenza. Inoltre, partiranno le gare d’appalto per la gestione del verde e nelle nostre scuole partiranno dei lavori di manutenzione, anche di una certa rilevanza, che saranno conclusi prima dell’avvio dell’anno scolastico 2023/2024».