Rocca Priora, secondo appuntamento DiVenerdì 2018

Rocca Priora, secondo appuntamento per “DiVenerdì 2018”, gli studenti incontrano il bosco con “Polmone Verde” del 10 aprile

0
505
roccapriora
Rocca Priora

Rocca Priora, secondo appuntamento per “DiVenerdì 2018”, gli studenti incontrano il bosco con “Polmone Verde”

Domani, martedì 10 aprile 2018, alle ore 10 presso l’Istituto Comunale “Duilio Cambellotti” la seconda iniziativa della manifestazione “DiVenerdì 2018” dal titolo “Polmone verde” all’interno del progetto “Parco Anch’io” organizzata dall’associazione ecologica ambientale Latium Volcano in accordo con l’Assessorato alle Politiche Scolastiche del Comune di Rocca Priora.

Il progetto mira alla conoscenza, allo studio e alla valorizzazione dell’ecosistema bosco, sia esso di Quoia, Tiglio e Acero, sia ceduo castanile.

L’iniziativa, tutta dedicata agli studenti dell’Istituto, vedrà la partecipazione degli Operatori di Didattica Ambientale che li accompagneranno attraverso un’escursione da Rocca Priora (via vicinale del Tuscolo) fino alla Macchia del Piantato.

«Questa iniziativa – spiega il vicesindaco Federica Lavalleintende promuovere la conoscenza, da parte dei ragazzi, del Parco dei Castelli Romani, il rispetto della natura e la comprensione di quelle che sono le dinamiche degli ecosistemi boschivi.

L’associazione Latium Volcano, ha già attivato presso l’Istituto Comunale Cambellotti, il progetto “Polmone Verde”, la giornata di domani si inserisce quindi in un programma più ampio di didattica, una occasione per far interagire i giovani con quelle che sono le realtà naturali ad un passo da casa, ma che molto spesso risultano sconosciute».

«Stiamo già svolgendo con l’Assessorato alla Cultura e alle Politiche Scolastiche del Comune di Rocca Priora – spiega il presidente di Latium Volcano, Giovanni Odoricoun progetto di educazione ambientale sul sistema bosco chiamato “Polmone Verde”, progetto che coinvolge le classi della scuola media dell’Istituto Duilio Cambellotti partito a febbraio, i ragazzi hanno già fatto una lezione indoor in cui hanno appreso le fondamenta di quelle che sono le dinamiche boschive e naturali.

Da domani, martedì 10 aprile, iniziano le uscite sul territorio con due classi dell’Istituto, uscite che si ripeteranno con le altre classi, per un totale di circa 8 escursioni.

L’itinerario che seguiremo parte da via Vicinale del Tuscolo e comprende un tratto del sentiero dei Monti Tuscolani arrivando quindi alla Macchia del Piantato dove ci fermeremo e tratteremo diverse tematiche sull’ecosistema bosco

Con il progetto Polmone Verde l’amministrazione e Latium Volcano aderiscono all’iniziativa “Parco Anch’io” organizzata dall’Ente Parco per la celebrare la sua costituzione iniziata con una raccolta firme proprio il 10 aprile del 1976»

Rocca Priora, al “DiVenerdì” si parla di amianto

15 Aprile h.:Continuano gli eventi per “DiVenerdì 2018”, l’appuntamento stavolta è incentrato sul tema amianto.

L’evento è previsto per venerdì 13 aprile, alle ore 17.00 presso la Sala “Mario Vinci”, all’interno della biblioteca “L. Porcari” di Rocca Priora.

A partecipare all’incontro il presidente dello Sportello Amianto Nazionale dottor Fabrizio Protti.

Il Comune di Rocca Priora ha aderito, lo scorso 13 febbraio, allo “Sportello Amianto Nazionale”, sul sito istituzionale è già attivo il link dal quale si può raggiungere il sito del S.A.N. punto di riferimento dal quale reperire tutte le informazioni in merito all’attività dello Sportello e a quelle che sono le modalità più corrette di smaltimento dell’amianto.

Lo Sportello Amianto Nazionale è parte del Coordinamento Nazionale Amianto e rende i propri servizi di formazione ed informazione qualificata in affiancamento alle amministrazioni pubbliche rendendo una serie di servizi indispensabili e, al contempo, assolutamente gratuiti per i cittadini.

«Abbiamo voluto aderire a questo progetto – spiega l’assessore all’Ambiente Anna Gentiliperché è ormai dall’inizio della nostra amministrazione che ci battiamo per rendere più sicuro il nostro territorio dai rischi legati allo scarico illegale di questo pericoloso materiale.

Lo Sportello Amianto Nazionale darà la possibilità a tutti i cittadini e alle imprese di avere una serie di agevolazioni importanti che vanno dal supporto burocratico relativo alla bonifica, l’individuazione delle aziende in possesso dei requisiti di legge per la bonifica e anche all’assistenza sulle opportunità di reperimento di finanziamenti o trattamenti fiscali agevolati per le operazioni di bonifica e smaltimento».

«Il nostro territorio – le fa eco il consigliere Maria Rita Mastrellaè molto vasto e per larga parte facente parte del Parco dei Castelli Romani. Questo, purtroppo, agevola quanti in maniera totalmente irresponsabile scaricano l’amianto nei boschi o nelle zone più isolate. Questa iniziativa si aggiunge alle altre già in atto come le campagne trimestrali di rimozione amianto che portiamo avanti ormai dall’inizio del nostro mandato.

Un servizio, quello dello del SAN, che aggrega la competenza di associazioni autonome e indipendenti, così da offrire una totale completezza di informazione in materia di amianto.

I cittadini e le imprese del nostro territorio, avranno a disposizione un numero di telefono ed un sito internet dedicato dai quali sarà possibile reperire tutte informazioni.

Inoltre – conclude Mastrella – lo Sportello Amianto Nazionale provvederà alla formazione specifica nelle scuole, per gli operatori e i coordinatori amianto, oltre a quelle in ambito di accoglienza sanitaria e di tutoraggio psicologico».

Sarà dunque possibile per il semplice cittadino che vorrà smaltire il classico “tetto di amianto”, chiamare il numero dedicato così da avere chiare quali sono le procedure da seguire, i costi, i possibili finanziamenti e le imprese che svolgono il servizio di bonifica.