Roma, i controlli nelle stazioni ferroviarie della Polizia

Roma, attività della Polizia di Stato presso le stazioni ferroviarie del Lazio. In particolare presso la Stazione di Roma Termini

0
474
polziia_termini
Controlli Polizia a Roma Termini

ROMA – ATTIVITA’  DELLA  POLIZIA  DI STATO PRESSO  LE STAZIONI  FERROVIARIE  DEL LAZIO.

Un 40enne senegalese è stato arrestato dalla Polfer di Roma perché trovato in possesso di circa mezzo chilo di sostanza stupefacente del tipo marijuana. Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di vigilanza a seguito della graduale riapertura della circolazione ferroviaria per il rispetto della normativa per il contenimento Covid-19, gli agenti della Polizia Ferroviaria hanno fermato l’uomo per un controllo. Lo stesso ha dichiarato di essersi recato in stazione per prendere il treno per Firenze, ma alla richiesta da parte dei poliziotti di fornire i documenti, ha subito mostrato segni di nervosismo. Accompagnato presso gli uffici di Polizia di Roma Termini per una verifica più approfondita, è stato trovato in possesso di un involucro in cellophane contenente circa mezzo chilo di sostanza stupefacente ben celato all’interno del proprio zainetto. Ha minacciato tre coetanei minorenni a bordo di un treno regionale per farsi consegnare i soldi in loro possesso. Un cittadino croato di 15 anni è stato denunciato dagli agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio, a seguito di un tentativo di rapina da lui effettuato. I poliziotti hanno acquisito la notizia del reato dal capotreno di un regionale proveniente da Nettuno e diretto a Roma Termini al quale i tre ragazzi hanno chiesto aiuto dopo essere scampati ad una rapina da parte di un giovane sceso nella stazione di Lido di Lavinio; nell’occasione hanno fornito una dettagliata descrizione fisica dell’autore. Gli investigatori, visionando le immagini registrate dal sistema di videosorveglianza attivo nella stazione, hanno individuato il quindicenne autore del fatto che è sceso dal treno e ha fatto perdere le sue tracce. Dopo un’intensa attività d’indagine gli operatori Polfer sono riusciti a rintracciare il minorenne nella sua residenza ad Anzio, denunciato in stato di libertà è stato riaffidato ai propri genitori.

Print Friendly, PDF & Email