Sandalo di Ponente si ribella

Cittadini di Sandalo di Ponente si appellano al Sindaco di Nettuno Alessandro Coppola dopo gli ultimi episodi intimidatori

0
486
Degrado Sandalo di Ponente

Sempre più grave la situazione nel quartiere di Sandalo di Ponente: una cittadina esasperata si appella al Sindaco denunciando gli ennesimi soprusi.

“Egregio sindaco. sono una cittadina che vive nella zona Sandalo di ponente, Comune di Nettuno. Sono costernata nell’ aver appreso che lei non può far nulla per la situazione deplorevole in cui viviamo. Siamo vittime del comportamento scellerato di una moltitudine di zingari che occupano abusivamente appartamenti in vendita all’asta del Tribunale di Velletri. Persone che disturbano con musica a tutto volume, via vai di macchine senza assicurazione che corrono, sgommano, mettendo in pericolo noi cittadini onesti. Abbondano prostituzione e delinquenza. Durante il lockdown una vicina è stata morsa da un rotweiler di loro proprietà. Il proprietario dell’ unico negozio aperto in zona è stato malmenato perché non volevano pagare il conto, un’altra vicina con bambino di 4 anni è stata minacciata di bruciarle l’appartamento per aver chiesto di non suonare il clacson ripetutamente. Per evitare ritorsioni queste persone non hanno sporto denunce: sono ormai quotidiane le aggressioni, per non parlare dell’ igiene ambientale. Abbiamo chiesto aiuto al dirigenlte della Polizia di Stato che ha visto di persona la situazione della zona e ci è venuto incontro, il sindaco è il responsabile della salute e della sicurezza dei cittadini, deve prendere provvedimenti se le condizioni ambientali sono invivibili se esistono pericoli interagendo con altre istituzioni. L’altro ieri sera siamo stati vittime di un azione, a mio parere intimidatoria, nei confronti di noi onesti cittadini, queste persone di nazionalita prevalentemente dell’est, sono scesi in strada in gran numero, gridando parole offensive “Italiani bastardi” piuttosto che “Italiano vaffanculo” facendo una folcloristica esibizione di gare con le macchine incitati da un gran numero di loro connazionali….La prego ci aiuti.

Print Friendly, PDF & Email