Sesso e italiani: tra tabù e poca informazione

Alcune visioni del sesso danno una immagine sbagliata e inducono comportamenti errati ai giovani

0
89
sesso

La scuola è un luogo dove si va per imparare e ottenere informazioni. Tuttavia, uno degli argomenti che non vengono discussi a scuola, ma che sono comunque rilevanti per le persone, è il sesso. Si tratta di un tema avvolto da un vero e proprio tabù, e in tanti si sentono a disagio nel parlarne, anche se è una parte naturale della vita. Si parla di un problema serio, perché la scarsa informazione nei giovane causa errori, idee sbagliate e la nascita di falsi miti sul sesso. In sintesi, si finisce per prendere decisioni poco consapevoli sulla propria vita sessuale.

Il prezzo della disinformazione viene pagato dai giovani

La popolazione italiana ha molti tabù culturali che rendono difficile parlare di sesso, soprattutto nelle scuole, ovvero in istituti che devono attenersi alle rigidissime linee guida del Ministero dell’Istruzione. Il prezzo di questa filosofia viene pagato ovviamente dai giovani che, come detto poco sopra, non avendo conoscenze sull’argomento finiscono per commettere degli errori.

 

La disinformazione o la poca informazione su questi argomenti comporta che i giovani non prendano le precauzioni necessarie per difendersi dalle malattie sessualmente trasmissibili. In molti, tra l’altro, per vergogna evitano di comprare i dispositivi di protezione. In questo senso il web arriva in soccorso, dando l’opportunità di acquistare i preservativi online su Redcare.it, ad esempio, così da non avere il timore di essere giudicati di persona.

 

Ritornando all’argomento principale, l’Italia si dimostra parecchio indietro per quel che riguarda l’educazione sessuale. Da noi mancano appunto programmi scolastici ad hoc, ma sono pochissimi i paesi europei che la pensano come noi. Nella maggior parte delle nazioni facenti parte dell’UE, difatti, questo tabu non esiste. Ci sono paesi come la Svezia dove si parla del sesso a scuola (obbligatoriamente) addirittura dal 1955. Nel prossimo paragrafo, invece, cercheremo di far chiarezza sui tabu del sesso.

Quali sono i tabù legati al sesso?

Innanzitutto, spesso il nostro indottrinamento ci induce a pensare – soprattutto da giovani – che il sesso sia addirittura sbagliato, o fonte di disgusto. Le sensazioni legate alla vita sessuale sono più che altro influenzate da emozioni come la paura, l’ansia e i sensi di colpa. Si tratta di conseguenze dovute, come detto, ai tabù imposti arbitrariamente da una società per certi versi ancora oggi molto arretrata. In Italia è una questione più viva che mai, e non potrebbe essere altrimenti, considerando che siamo un paese con una forte tradizione cattolica. La morale religiosa non è un aspetto da sottovalutare, ma la colpa è anche e soprattutto dei genitori. Per quel che riguarda i tabù veri e propri, basti pensare a ciò che si pensa della masturbazione, e al tema della sessualità delle donne, forse uno dei più spinosi in assoluto.