Si è spento a Marino l’Ing. Paolo Lupino

Già dirigente regionale, è stato direttore del Parco dei Castelli Romani. Un grande professionista innamorato del suo lavoro e della sua famiglia

0
600
Parco Castelli Romani
Cartina del Parco dei Castelli Romani
lupino
lupino

SI E’ SPENTO A MARINO L’ING.PAOLO LUPINO

GIA’ DIRIGENTE REGIONALE E’ STATO DIRETTORE DEL PARCO DEI CASTELLI ROMANI

Un grande professionista innamorato del suo lavoro e della sua famiglia

E’ scomparso l’Ing. Paolo Lupino, 65 anni non ancora compiuti, questa sera 5 agosto 2021 intorno alle 21,00 nella sua abitazione a Marino circondato dall’affetto dei suoi cari.

Lascia affrante la moglie Emanuela, le figlie Francesca e Claudia.

L’ing. Lupino aveva ricoperto il ruolo di Dirigente F.F. del Parco Regionale dei Castelli Romani prima del suo pensionamento avvenuto due anni fa. Precedentemente era stato Dirigente tecnico in forza alla Regione Lazio presso il Settore Autorità dei Bacini regionali e Ufficio Risorse Idriche, presso l’Ufficio Opere Marittime – Area Difesa del Suolo, la Direzione regionale Ambiente, la Direzione Regionale Patrimonio Naturale e AA.NN.PP., Difesa e Sviluppo Sostenibile del Territorio e della Costa.

Ma la sua passione nel tempo è stata l’attività di promozione per il ripascimento delle coste. Era stato il promotore, per conto della Regione Lazio Capofila, del Progetto BEACHMED, noto a livello internazionale con numerosi partner di rilievo.

Laureatosi con Lode nel 1975 in Ingegneria Idraulica presso l’Università La Sapienza di Roma ha particolarmente curato nel tempo la sua formazione tecnica acquisendo una competenza professionale di rilievo.

E’ stato anche Professore Incaricato all’Università della Tuscia del Corso di Laurea specialistica “Gestione e Pianificazione della Costa” nonché Professore Incaricato presso l’Università UNIPEGASO nel Master di II livello in Sicurezza in ambienti a rischio sismico ed idrogeologico. Infine Collaudatore di Opere Pubbliche e Strutture in c.a. con esperienza ventennale.

Un vezzo suo del tutto personale: la passione per i vini che lo aveva spinto a diventare Sommelier Master Class Corso AIS.

Numerose le sue partecipazioni quale Relatore presso Convegni e Seminari sui temi delle Risorse Idriche e della Difesa del Suolo e della Difesa delle Coste.

Innumerevoli le pubblicazioni nell’ambito della Difesa del Suolo e della Salvaguardia delle Coste. Così come non si contano le sue Progettazioni in Ingegneria Idraulica strutturale e in Ingegneria Marittima – Pianificazione e salvaguardia delle coste. Nutriti anche gli Incarichi Speciali svolti e i Corsi di specializzazione sostenuti.

Infine rimarchevole la Progettazione Europea, da lui affrontata con competenza e professionalità, che lo ha visto promotore convinto e nella quale ha speso le sue migliori energie.

In questo ambito spicca l’ultima sua creatura: il Progetto Oenomed, per il Parco Regionale dei Castelli Romani, di valorizzazione dei vini prodotti nelle aree protette del Mediterraneo alla implementazione di buone pratiche di sostenibilità ambientale in tutte le fasi di produzione anche con la creazione di un marchio. Progetto iniziato a novembre 2020, in fase di realizzazione che terminerà presumibilmente a maggio 2023.

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email