Ssd Colonna (calcio), il saluto del responsabile del settore Giorgio Cascia: “Sette anni di emozioni”

Il settore calcio della Ssd Colonna volta pagina.

0
105

Il settore calcio della Ssd Colonna volta pagina. Il responsabile Giorgio Cascia, nell’ambito della “Festa dello Sport” che è andata in scena nello scorso fine settimana ed è stato un grande successo, ha annunciato la chiusura della sua avventura all’interno della società sportiva castellana. “Confermo che dal primo luglio prossimo non sarò più il responsabile del settore calcio della Ssd Colonna e il delegato per la tutela dei minori. Le strade con la società si dividono perché non c’è più una condivisione di intenti e di vedute. Non nascondo il mio rammarico e la delusione nel dover lasciare questa società dopo sette anni di emozioni indescrivibili e momenti che rimarranno nel mio cuore. Sicuramente, nel corso di questo lungo periodo, avrò sbagliato qualcosa ma sempre nel rispetto di tutti. A livello personale non ho mai amato “mettermi in vetrina”, ma posso dire con orgoglio che siamo partiti praticamente da zero in questo percorso per arrivare oggi a contare circa 300 tesserati – rimarca Cascia – Per la prima volta nella storia, la prima squadra calcistica del Colonna è approdata nel campionato di Promozione (la seconda categoria regionale per importanza, ndr) anche se quest’anno non siamo riusciti a evitare la retrocessione in Prima categoria. Inoltre la Juniores ha raggiunto la categoria regionale e, grazie agli ottimi risultati di questa stagione, ha ottime possibilità di vedersi addirittura ripescare nell’Elite e anche in questo caso sarà la prima volta nella storia. Ma soprattutto da tre anni il Colonna può vantarsi del titolo di Scuola calcio Elite di Terzo livello, un traguardo che certifica la qualità del nostro lavoro anche nel settore di base. Sono stati anni di puro impegno e sacrificio e tutto questo è stato merito soprattutto di chi ha collaborato con la società in questi anni e anche di chi è andato via: siamo stati tutti uniti per raggiungere il nostro obiettivo e con il sostegno, l’impegno e la passione per il calcio dei ragazzi e delle loro famiglie è stato possibile tutto questo. Non ho parole per descrivere quello che sto provando, ma è ora di fare un passo indietro. Chiedo scusa a tutti per non aver potuto rispettare alcune parole date per la prossima stagione, ma state tranquilli e sereni che la società andrà tranquillamente avanti” conclude Cascia.