Stefano Enderle confermato segretario del Partito Comunista di Marino

Il Partito Comunista rilancia la sua presenza politica sul territorio dopo la conferma a segretario di Stefano Enderle

0
126
enderle
enderle

“Il Partito Comunista Italiano sta perseguendo la propria ricostruzione per mettere a disposizione dei lavoratori, delle donne e dei giovani uno strumento antico, ma anche il più moderno: una forte organizzazione. L’obbiettivo è rendere concreta la giusta analisi della lotta tra le classi sociali, e la risposta adeguata che sta per arrivare al secondo congresso nazionale. Intanto le istanze locali hanno prodotto confronto, dibattito e presenza politica. E’ in questo percorso e in questo agire che anche a Marino, presso la sezione PCI “Enrico Berlinguer” si è svolto il congresso locale. Qui si è confermata la linea politica nazionale. Qui si sta partecipando a rendere più forte e radicato il partito a Marino, nei Castelli romani, nel Lazio. E’ stato dato un parere ampiamente positivo per la prova elettorale alle comunali – seppure insufficente ai fini della rappresentanza – sia per la presenza di centinaia di sostenitori comunisti anche nell’urna; sia per il candidato sindaco, Stefano Enderle, che ha riportato tanti voti, segno di grande apprezzamento. Proprio grazie alla stima e al grande lavoro politico e organizzativo del segretario uscente, il nuovo Comitato Direttivo ha chiesto a Stefano Enderle di continuare a guidare i comunisti a Marino. All’unanimità, così come l’elezione dell’organismo dirigente, questo è stato ratificato nei giorni scorsi”. Si legge in una nota del Partito Comunista di Marino. “Oltre che ringraziare tutti i compagni per la fiducia – ha commentato il segretario confermato – tengo a sottolineare che la nostra alternatività al PD è nelle cose che proprio questo partito dimostra giorno dopo giorno. Allo stesso modo confermo che la nostra iniziativa locale sarà sempre volta, con associazioni, cittadini e forze democratiche, ad indicare soluzioni per problemi piccoli e grandi come testimoniato dal nostro programma elettorale. Inoltre – conclude Enderle – il nostro principale carattere di rispetto della Costituzione, di salvaguardia della Repubblica democratica antifascista nata dalla Resistenza, sarà permanente. Per questo, pur non potendo essere presente all’iniziativa dell’ANPI del 27 alla Sala Lepanto, il PCI sarà ugualmente rappresentato col compagno Nicola Casubolo, Tesoriere della sezione neoeletto. Mentre tutti saremo presenti all’appuntamento del 10 febbraio a Bibliopop”. Conclude Enderle.