Tokyo 2020, una foto al giorno: Warholm arriva all’impensabile

Ha detto bene pochi minuti, secondi fa Dino Ponchio: siamo all'impensabile. Karstern Warholm regala quelle sensazioni che ci riportano alla "passeggiata" d'oro da record del mondo di Kevin Young a Barcellona 1992 sempre nei "4 ostacoli".

0
77
epa08619853 Norway's Karsten Warholm wins the 400 meter hurdles during the Stockholm Diamond League competition at the Stockholm Stadium, Sweden, 23 August 2020. EPA/Christine Olsson SWEDEN OUT

Nicola Gallo scrive per Meta Magazine il suo diario olimpico per immagine. Una foto per ogni giorno di Tokyo 2020, le XXXII Olimpiadi estive in corso in Giappone.

BERLIN, GERMANY – SEPTEMBER 13: Karsten Warholm of Norway reacts prior competing at 400m Hurdles Men during the ISTAF 2020 athletics meeting at Olympiastadion on September 13, 2020 in Berlin, Germany. (Photo by Maja Hitij/Getty Images)

Ha detto bene pochi minuti, secondi fa Dino Ponchio: siamo all’impensabile. Karstern Warholm regala quelle sensazioni che ci riportano alla “passeggiata” d’oro da record del mondo di Kevin Young a Barcellona 1992 sempre nei “4 ostacoli”.

Il norvegese riscrive la storia con i suoi compagni di finale stampando un incredibile 45:94 per vincere l’oro olimpico, abbattere il suo “fresco” record del mondo. Un risultato cronometrico “fuori di testa” come ricorda Stefano Tilli: perchè ci sono sicuramente i materiale, ma ci sono anche le gambe di uomini che ci regalano la gara di 400 hs più veloce della storia: una gara impensabile!

Print Friendly, PDF & Email