Torna Tutti giù in cantina a Velletri

Nel fine settimana che va dal 21 al 23 giugno 2019 la quinta edizione di Tutti giù in cantina a Velletri, il Festival della Cultura del Vino

0
621
degustazioni_tutti_giù_in_cantina_18
Tutti giù in cantina 2018 - Le degustazioni guidate

Sarà una quinta edizione più ricca che mai quella di “Tutti giù in cantina – Festival della cultura del Vino”, nel fine settimana che va dal 21 al 23 giugno. Dalle 17 a mezzanotte la sede CREA di via Cantina Sperimentale a Velletri (Roma) sarà nuovamente aperta per tutti gli appassionati che vorranno partecipare ad un evento dai mille volti. Gli organizzatori, il CREA e l’associazione “Idee in fermento”, si sono spesi per stilare un programma con grandi appuntamenti e iniziative adatte a tutti, degustazioni guidate di pregio e momenti di musica e arte. Si rinnova il respiro internazionale dell’evento con la partecipazione, come Paese straniero ospite, della Georgia che sarà presente con una rappresentanza diplomatica e ovviamente con i suoi vini. Un legame ancestrale quello della viticoltura europea con le tradizioni georgiane, qualcosa di incredibilmente profondo. La manifestazione quest’anno, a riprova di una crescita continua, ha ricevuto il Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Forestali e del Turismo (Mipaaft), dell’Ambasciata di Georgia, della Regione Lazio, del Comune di Ardea e ovviamente del Comune di Velletri. Le collaborazioni sono di alto livello, in particolare si conferma quella con i sommelier della Delegazione Fisar Roma e Castelli Romani, con la sezione Lazio-Umbria di Assoenologi (Aeei) e con l’AVIS Velletri. Nello specifico il programma, che a breve sarà definito nei dettagli, prevede un grande banco d’assaggio – aperto dalle 17 a mezzanotte – con decine di cantine prestigiose provenienti da tutta Italia, nonché uno spazio specifico sui vin veliterni e dei dintorni, gestito dai sommelier della Fisar. Ad aprire gli eventi, venerdì 21, sarà come di consueto una degustazione su invito dedicata all’enologia georgiana, ma subito dopo sarà il momento di uno dei grandi nomi. Il professor Luigi Moio, docente di Enologia all’Università di Napoli e vice presidente dell’OIV (Organizzazione internazionale della vite e del vino), presenterà il suo libro “Il respiro del vino” in un incontro a due voci con il direttore del CREA Riccardo Velasco. Sempre venerdì 21 giugno ci sarà anche la prima delle degustazioni guidate, a numero chiuso e su prenotazione, con la presenza di Riccardo Ricci Curbastro, presidente Federdoc e proprietario dell’omonima azienda, nome storico del Franciacorta. Sabato 22 giugno toccherà alle tre migliori etichette di Omina Romana, azienda fiore all’occhiello di Velletri, assaggiate in verticali da tre annate ciascuna. Altri appuntamenti già certi sono quello musicale, che vedrà protagonista sabato 22 giugno Sara Jane Ceccarelli, poliedrica cantante italo-canadese con un curriculum artistico incredibilmente variegato, di recente impegnata su Canale 5 in veste di giudice dello show musicale “All Together Now” condotto da Michelle Hunziker e J-Ax. Le iniziative di domenica 23 giugno si apriranno con la premiazione della seconda edizione del concorso “Dall’uva al vino” riservato agli alunni delle scuole primarie di Velletri (il disegno vincitore dello scorso anno è stato utilizzato per le tessere che saranno rilasciate dal 21 al 23 giugno). Sempre domenica Renato Pavia e Fiorella Capozzi daranno vita a “Le piante raccontano” nell’orto botanico mentre Romina Vettese realizzerà un laboratorio sul recupero e l’intreccio del vimini, in serata è previsto anche l’intervento del Presidente dell’AVIS Comunale di Velletri, Luciano Rutigliano, in merito alle ultime attività dell’associazione dei donatori di sangue e al rapporto con l’enogastronomia. Come detto ogni giorno sarà possibile partecipare alle “Passeggiate scientifiche” nel vigneto sperimentale del CREA, dove sono già produttivi anche i vitigni resistenti, e sarà in funzione una rinnovata, ampia e ancor più attrezzata area food nella quale scegliere uno spuntino veloce e una vera e propria cena.

La cultura del vino protagonista a Velletri dal 21 al 23 giugno con “Tutti giù in cantina” nella sede CREA Viticoltura Enologia

15 giugno h.8:40 – Atmosfera internazionale e delle grandi occasioni quella prevista per l’inaugurazione di “Tutti giù in cantina – Festival della Cultura del Vino”, la quinta edizione della grande manifestazione che vede il mondo del vino protagonista a Velletri, in provincia di Roma, da venerdì 21 a domenica 23 giugno. La sede sarà ancora una volta quella del CREA Viticoltura Enologia, organizzatore dell’evento insieme all’associazione “Idee in Fermento”, e vedrà presenti all’inaugurazione di venerdì 21 alle ore 17 l’assessore regionale all’Agricoltura Enrica Onorati, l’Ambasciatore della Georgia a Roma Konstantine Surguladze e il Sindaco di Velletri Orlando Pocci. A fare gli onori di casa sarà Riccardo Velasco, Direttore Crea Viticoltura Enologia, che avrà il piacere e l’onore, durante la stessa giornata, di dare il benvenuto anche a due grandi personaggi del mondo del vino come Luigi Moio, professore di Enologia all’Università di Napoli e vice presidente OIV (nonché produttore con l’azienda Quintodecimo), e Riccardo Ricci Curbastro, Presidente Federdoc e produttore in Franciacorta. I tre giorni della manifestazione, 21-22-23 giugno, prevedono un programma fittissimo di appuntamenti dedicati al vino e alla cultura che esprime. Innanzitutto si rinnova la vocazione internazionale dell’evento con la partecipazione, come Paese straniero ospite, della Georgia con i suoi vini dalle origini antichissime (all’apertura prevista una degustazione su invito per le autorità e gli ospiti istituzionali). Rimane centrale poi il grande banco d’assaggio, gestito dai sommelier della Fisar Roma e Castelli Romani e aperto tutti e tre i giorni dalle 17 alle 24, con oltre 200 etichette di tutta Italia da apprezzare con la rodata formula del “calice e tracollina”. Quest’anno ad arricchire ulteriormente l’offerta ci sarà la possibilità di degustare, con un costo a parte, anche vini iconici come Sassicaia e Tignanello. Due invece le grandi degustazioni guidate, la prima è quella che vede protagonisti i vini dell’azienda Ricci Curbastro, venerdì 21 giugno alle ore 22, mentre la seconda è fissata per sabato 22 giugno alle ore 19:30 e premierà gli sforzi fatti sul territorio di Velletri dall’azienda Omina Romana, che porterà in degustazione 4 annate di tre delle sue migliori etichette per un viaggio a ritroso nel tempo davvero unico. Luigi Moio si racconterà, e presenterà il libro che l’ha reso celebre in Italia e non solo, venerdì 21 alle ore 20:30 insieme a Riccardo Velasco. Sabato 22 giugno sarà anche la volta dell’approfondimento storico con l’intervento dell’archeologo Mario Mineo, Direttore coordinatore del Museo delle Civiltà e Museo della Preistoria ed Etnografia “Luigi Pigorini” di Roma, e della buona musica, con il live di Sara Jane Ceccarelli (cantante italo-canadese dal repertorio molto ampio), senza dimenticare il sempre più apprezzato abbinamento sigari e vino. Domenica apertura con le nuove generazioni, ovvero premiazione del concorso “Dall’Uva al Vino” dedicato agli iscritti delle scuole primarie di Velletri, il disegno vincitore diventerà il simbolo grafico dei ticket dell’edizione 2020 (come quello del 2019 è del vincitore dello scorso anno, Federico Pelacci). Poi spazio alla natura, con la visita guidata all’Orto Botanico, e alle tradizioni, con lo studio della multifunzionalità del vimini. Senza dimenticare la salute, grazie all’intervento di Luciano Rutigliano, presidente Avis Comunale Velletri. Infine solidarietà, con un’asta di beneficienza, e un appuntamento affascinante che tenterà di unire le suggestioni dei grandi profumi a quelle di vini pregiati. Durante la manifestazione non mancheranno poi le passeggiate scientifiche in vigna e, all’ombra degli alberi dello splendido parco della storica Cantina Sperimentale, e già Regio Vivaio, una attrezzata e ricca Area Food con le preparazioni de La Bomboniera del Panino, Antichi Sapori, Il Bargello e Il Caffè del Cardinale (nel cui spazio si terrà, domenica sera, un momento dedicato alla produzione dal vivo dei famosi cellitti).

L’arte sarà ancora una parte importante dell’evento grazie all’installazione dell’Associazione “Manacubba” e all’estemporanea de “I Vinarelli”, entrambi storici partner dell’evento.

La manifestazione, come sempre è stato, sarà ad ingresso gratuito, chi vuole potrà acquistare in loco il ticket degustazioni con tracollina e calice tramite un contributo di 10 euro mentre gli eventi a numero chiuso (degustazioni guidate Ricci Curbastro e Omina Romana, abbinamento sigari & vino e viaggio sensoriale profumi & vino) prevedono un contributo a parte e devono essere riservati online nella sezione PRENOTAZIONI del sito www.ideeinfermento.it.

Tutti giù in cantina continua dunque a crescere, quest’anno ha ottenuto tra l’altro il Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Forestali e del Turismo (Mipaaft), dell’Ambasciata di Georgia a Roma, della Regione Lazio, del Comune di Ardea e ovviamente del Comune di Velletri. Confermate anche le collaborazioni di alto livello con la sezione Lazio-Umbria di Assoenologi (Aeei), con i sommelier della Delegazione Fisar Roma e Castelli Romani e con l’AVIS Velletri.

Un successo sostenuto in particolare dal Comune di Velletri, che ha riconosciuto la validità del progetto portato avanti ormai da cinque anni quale volano per la promozione della città e delle produzioni locali, e dalla Banca Popolare del Lazio in qualità di principale sponsor privato.

Per informazioni si può visitare il sito www.ideeinfermento.it o la Pagina Facebook “Tutti giù in cantina”, oppure scrivere a info@ideeinfermento.it.

SPONSOR

Banca Popolare del Lazio, Gruppo Deserti Supermercati Carrefour, Carrozzeria Moderna Auto Global Service, Solprea, Onoranze Funebri Fiore, EOLO Velletri, Sitissimi, Puntonet, Ravi Costruzioni, Alex il Calzolaio, Papillon Club Ristorante e Pizzeria, Superceramiche di Enzo Mariani, Eco In, Raidomi Autospurgo, Visual Express, La Nuova Termica, Piccioni Group Concessionaria KIA, Farmacie Montecuollo, Officina Della Vecchia Marco.

GLI APPUNTAMENTI SU PRENOTAZIONE (Online alla sezione “PRENOTAZIONI” sito www.ideeinfermento.it)

Venerdì 21 giugno

Ore 22 – “Il Franciacorta di Ricci Curbastro”

Degustazione guidata condotta da Fabio Ciarla in compagnia di Riccardo Ricci Curbastro, titolare Az. Ricci Curbastro e Presidente Federdoc.

In degustazione: Franciacorta Satèn Brut 2010 Magnum (Sboccatura dicembre 2017), Franciacorta Satèn Brut 2006 Museum Release (Sboccatura giugno 2018), Franciacorta Dosaggio Zero “Gualberto” 2009 (Sboccatura dicembre 2018), Franciacorta Dosaggio Zero “Gualberto” 2006 Magnum (Sboccatura novembre 2016), Sebino IGT Pinot Nero 2011

Sabato 22 giugno

Ore 19.30 – “Omina Romana: la grande verticale”

Degustazione guidata condotta da Paolo Pietromarchi con Paula Pachecho e Simone Sarnà

In degustazione: VERTICALE di quattro annate (2013, 2014, 2015 e 2016) di Chardonnay Ars Magna, Cesanese, Ceres Anesidora I.

Ore 22.30 – “Sigari & Vino”

Degustazione guidata in collaborazione con Moderno Opificio del Sigaro Italiano. Conduce Fabrizio Ercolani

Domenica 23 giugno

Ore 21.30 – “Profumi DiVini”

Viaggio sensoriale de-gustando grandi vini e annusando profumi di grandi marchi. Conduce Andrea Ciafrocca.