Ultima partita della stagione 2020/2021 per l’Appia Rugby

L’Appia termina imbattuta la stagione 2020/21. Gli All Green dell’Appia rugby battono anche i Cutitta Brothers di Anzio, 20 a 3 il risultato finale

0
492

L’Appia termina imbattuta la stagione 2020/21

Gli All Green dell’Appia rugby battono anche i Cutitta Brothers di Anzio, 20 a 3 il risultato finale

Dopo la partita di domenica 27 giugno, disputata ad Anzio contro i Cutitta Brothers, gli All Green dell’Appia Rugby terminano imbattuti l’anomala stagione della pandemia 2020/21, imponendosi per 20 a 3 sui padroni di casa, una compagine nata dall’impegno dei fratelli Cutitta. Ricordiamo che proprio per il Covid ci ha lasciato il grande Massimo Cutitta, pilone della nazionale che partecipò alla storica impresa di Grenoble nel 1997, quando l’Italia per la prima volta si impose sulla Francia.

Alla fine di queste quattro partite disputate e vinte, in questa fase di ripresa degli incontri organizzati dalla Federazione Italiana Rugby, il presidente dell’Appia, Massimiliano Scaringella, soddisfatto dichiara: «negli incontri disputati a giugno abbiamo raccolto i frutti dell’ottimo lavoro fatto dai tecnici e dalla società, lavoro che ha permesso ai ragazzi di crescere da ogni punto di vista. Abbiamo dimostrato – prosegue – che siamo un club di assoluto valore che ha messo solide radici nella parte sud della Capitale, uno dei pochissimi che non si è mai fermato nonostante quanto accaduto nelle due ultime stagioni. Ad ottobre – aggiunge – siamo tutti convinti che ripartiranno i campionati e il nostro obiettivo è essere nei primi posti, ovunque saremo impegnati. Vorrei anche ringraziare – conclude -la nuova dirigenza della FIR e il Comitato Regionale del Lazio per lo splendido lavoro fatto nella fase di ripresa».

Il rugby ha rappresentato, in questi anni, anche un importante supporto per molti bambini e ragazzi, soprattutto gli adolescenti hanno ritrovato nella pratica sportiva quella continuità e serenità che nella vita sociale gli veniva preclusa dalla pandemia: «abbiamo notato – spiega il direttore sportivo, Giuseppe Turrisi – che soprattutto gli adolescenti hanno avuto maggiori difficoltà nell’affrontare le limitazioni dei vari lockdown, l’adolescenza è il momento della socializzazione e della formazione della personalità, i ragazzi vogliono sentirsi autonomi e indipendenti, avendo sicuramente necessità del confronto tra pari. Consapevoli del ruolo sociale che può avere il rugby – conclude – abbiamo deciso di offrire gratuitamente l’intera prossima stagione ai nuovi tesserati della U. 17, ovvero dei ragazzi di 15 e 16 anni».

Quindi chi vuole iniziare a giocare a rugby non deve fare altro che mettersi in contatto con l’Appia rugby telefonando al 342 89 11 929 o scrivendo a segreteria@appiarugby.it.

Print Friendly, PDF & Email