A Roma Maker Faire 2014, la fiera dfell’innovazione

0
1233
makerfaire
Maker Faire
makerfaire
Maker Faire

All’Auditorium Parco della Musica torna Maker Faire – The European Edition, il più grande evento di innovazione al mondo. Una mostra di tre giorni per tutta la famiglia dedicata a creatività e inventiva e soprattutto alla circolazione del sapere tecnologico, in cui gli innovatori di tutto il mondo mostrano i progetti a cui stanno lavorando. Dopo il successo della scorsa edizione, che ha fatto registrare 36 mila presenze, l’edizione 2014 è risultata ancora più grande e ricca di invenzioni e attrazioni provenienti da tutta Europa. Per l’occasione, l’Auditorium Parco della Musica ideato da Renzo Piano si è trasformato in un vero e proprio “villaggio dell’innovazione” di 70.000 mq. Il progetto è promosso dalla Camera di Commercio di Roma e organizzato dalla sua Azienda Speciale Asset Camera, con il patrocinio di MIUR, Regione Lazio, Roma Capitale e Ambasciata Americana. Quest’anno, Maker Faire è stato l’evento di chiusura dell’ “Innovation Week”, una sette giorni di dibattiti, incontri e forum dedicati alle nuove frontiere della rivoluzione digitale: dal 27 settembre al 5 ottobre, infatti, si sono svolte decine di iniziative. Nella Opening Conference della Maker Faire, invece, dal titolo Let’s Make! (A Better World), hanno sfilato molti dei protagonisti della terza rivoluzione industriale che sta cambiando per sempre il modo in cui viviamo. Tra i keynote speaker, l’astronauta Samantha Cristoforetti, in partenza per una lunga missione spaziale in cui porterà con sé molti strumenti da maker. Un ruolo importante lo hanno avuto gli speaker legati agli ultimi progetti di stampa 3D: il cuore e i polmoni stampati in 3D, ma anche il lampone e l’automobile.

Quest’anno per la Call4Makers sono arrivati 600 progetti, 74 talk e 42 workshop da 33 nazioni: Italia, Francia, Portogallo, Regno Unito, Germania, India, Belgio, Giappone, Cina, Svizzera, Svezia, Paesi Bassi, Canada, Taiwan, Colombia, Stati Uniti, Irlanda, Spagna, Serbia, Brasile, Bielorussia, Danimarca, Croazia, Polonia, Egitto, Messico, Singapore, Turchia, Marocco, Guatemala, Repubblica Ceca, Australia e Grecia. Oltre alla Call4Makers, Maker Faire Rome ha lanciato una Call4School dedicata ai progetti nati e sviluppati tra i banchi di scuola, perché saranno i giovani makers a fare la differenza. Non a caso, i migliori progetti selezionati parteciperanno alla prossima edizione di Maker Faire Rome.

 

Print Friendly, PDF & Email