Ancora problemi al canile della Muratella

L'ultima segnalazione arriva da Cristina Valeri, responsabile regionale dipartimento benessere animale di Fratelli d'Italia e dal Consigliere Capitolino FdI Andrea De Priamo

0
504
rocky
“A fine marzo 2022 senza che ci sia stata la pubblicazione di un bando pubblico per l’affidamento del Servizio veterinario, e senza alcun Comunicato sulle modalità di affidamento – dichiara Cristina Valeri Coordinatrice Regionale Lazio Benessere animali  di Fratelli D’Italia – la gestione della salute dei cani ospiti dei rifugi comunali di Roma è stata affidata ad un servizio Veterinario che , a detta dei volontari che operano all’interno dei canili, pare che abbia causato in poco tempo, tantissimi casi di malasanità
L’ultimo di questi casi si chiama Rochy un bellissimo  cane senza padrone ospite di Muratella e malato di epilessia. Per molto tempo Rochy è stato sottoposto ad una terapia che finora gli ha consentito una vita soddisfacente ma, a seguito di una variazione di medicinali da parte del nuovo Veterinario, due giorni fa ha avuto delle fortissime crisi epilettiche .
Rochy molto probabilmente dovrà essere soppresso perchè le crisi gli hanno causato troppi danni – continua Cristina Valeri –  e noi tutti dobbiamo tutelare la salute degli ospiti del rifugio di Muratella per questo come tante associazioni come AM.AN.T. odv esamineremo il contratto di affido diretto per verificarne la liceità”.
“E’ inconcepibile che in pochi mesi tanti, troppi siano stati i casi sottoposti dalle associazioni animaliste all’attenzione della Commissione Ambiente e della Commissione trasparenza, dice Andrea De Priamo Consigliere del Comune di Roma di Fratelli d’Italia , componente della Commissione Ambiente e Presidente della Commissione Trasparenza del Comune di Roma e sicuramente Fratelli D’Italia seguirà con attenzione il caso per capire se l’affidamento del servizio Veterinario è stato illegale”.