Apostolico, i migranti non dovevano essere liberati. Lo dice la Cassazione

Smentita la sentenza della giudice di Catania contro il decreto Cutro

0
125
iolandaapostolico

La Cassazione si esprime sulla giudice Iolanda Apostolico, mettendo fine al  contestatissimo caso. ‘’Legittimo trattenere i migranti se arrivano da Paesi sicuri’’, questa la sentenza definitiva che ribalta le decisioni prese da Apostolico che ha cercato di opporsi ai precetti dell’esecutivo, disapplicando il ‘’decreto Cutro’’.

Il magistrato del tribunale di Catania infatti, aveva liberato i migranti tunisini che erano stati trattenuti a Pozzallo, definendo il decreto del governo ‘’illegittimo ed incompatibile con le norme Ue’’. I quattro migranti erano stati trattenuti dal Questore della provincia di Ragusa, che il 28 Settembre ne aveva disposto il trattenimento. Poi, l’opposizione di Apostolico.

Iolanda Apostolico si era trovata al centro delle polemiche, dopo che un video diffuso sui social la ritraeva all’interno di una manifestazione di estrema sinistra contro la politica migratoria dell’allora Ministro degli Interni Matteo Salvini.

Il comportamento del magistrato è pericoloso e ci fa tornare con la memoria ai tempi dei governi Berlusconi, dove la sinistra in difficoltà, come adesso, era sostituita dalla magistratura nel ruolo di contestatori del governo.

Deprecabile il caso Apostolico che, di fatto, si è posta in contrasto al lavoro del governo, cercando di comprometterne la credibilità estera. Rischioso per il corretto funzionamento del sistema giurisdizionale certa magistratura che agisce in nome di un’ideologia sinistroide tendente alla ‘’furia immigrazionista, invece di limitarsi all’applicazione della legge.