Ariccia: apre il 1 febbraio il corso 2023 “TRA LA VIA APPIA E LA VIA LATINA”

Come di consueto si svolgerà anche quest’anno l’ormai tradizionale corso di Archeologia arte e tradizioni tra Roma e Colli Albani

0
91

Come di consueto si svolgerà anche quest’anno l’ormai tradizionale corso di Archeologia arte e tradizioni tra Roma e Colli Albani iniziato nel 2015 e promosso da Archeoclub Aricino Nemorense aps. L’edizione 2023 avrà come tematica di approfondimento “TRA LA VIA APPIA E LA VIA LATINA” ed è patrocinata dal Comune di Ariccia, da Italia Nostra Lazio e dal Parco dei Castelli Romani.

 

I docenti che hanno aderito all’edizione 2023 del corso sono: Emanuela Angelone (Direttrice del Parco dei Castelli Romani), Alberto Crielesi (ricercatore e Storico dell’Arte), Dott.ssa Rosa De Santis (studiosa del territorio), Francesco Petrucci (Conservatore di Palazzo Chigi e Storico dell’Arte), Simone Quilici (Direttore del Parco dell’Appia Antica), Caterina Rossetti (archeologa del Parco Regionale dell’Appia Antica), Alberto Silvestri (ricercatore indipendente), Alessandra Silvestri (studiosa del territorio) e Maria Cristina Vincenti (archeologa/museologa dottore di ricerca Università di Tor Vergata).

 

Le lezioni frontali si terranno presso la Sala Bariatinsky il mercoledì con inizio alle ore 16:30. La prima lezione sarà tenuta mercoledì 1 febbraio dalla direttrice del Parco dei Castelli Romani la geologa Emanuela Angelone: “Lettura dell’evoluzione geomorfologica del Lazio centrale attraverso l’osservazione delle “tracce” lungo la via Appia e la via Latina”. Alle lezioni saranno abbinate delle visite didattiche nel territorio di Ariccia, Grottaferrata, Albano Laziale e Roma che si terranno in luoghi di culto, aree archeologiche, musei, e in vari luoghi del Parco Archeologico dell’Appia Antica di Roma e della Via Latina. Lo scopo del corso è quello di far conoscere e promuovere il territorio anche attraverso i soci di Archeoclub Aricino Nemorense aps. La tematica di quest’anno prevede un approfondimento sulle antiche vie e la consolare Appia candidata nel 2023 a Patrimonio dell’Unesco. Le lezioni frontali si terranno nella prestigiosa sede di Palazzo Chigi concessa dal Comune di Ariccia: “Sicuramente questo corso – ha dichiarato il Sindaco Gianluca Staccoli – sarà occasione di conoscenza dell’importante patrimonio culturale del territorio in cui viviamo in particolare della Via Appia con i suoi monumenti e dei beni artistici dell’antico feudo Aricino prima dei Savelli e poi dei Chigi”. Il corso è riservato a coloro che si iscriveranno o rinnoveranno la propria adesione all’associazione. I soci potranno inoltre partecipare a tutte le iniziative culturali promosse da Archeoclub Aricino Nemorense aps nell’arco del 2023 ed essere informati delle iniziative culturali del territorio.

 

L’Archeoclub Aricino Nemorense aps con lo slogan “Un grande passato che guarda al futuro” ha aperto il mese scorso la Campagna Iscrizioni 2023. L’ente, inserito nell’Albo delle Associazioni operanti nel Comune di Ariccia, si dedica da molti anni allo studio, divulgazione, conservazione e salvaguardia del considerevole patrimonio archeologico e artistico ariccino in collaborazione con gli enti preposti. In particolare svolge la propria attività dal 2009 presso la Locanda Martorelli, valorizzando il luogo e promuovendo la conoscenza di tale importante bene culturale di Ariccia. L’Associazione è altresì promotrice da anni, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, nella realizzazione di progetti di tutela e recupero del territorio. Ente iscritto nel Registro Unico del Terzo Settore (RUNTS) è partner di associazioni nazionali.

 

Per informazioni ed iscrizioni:

 

archeoclubaricia@alice.it;archeoclubaricinonemorense@gmail.com;

 

vincentimariacristina@virgilio.it; (coordinatore del corso dott.sa archeologa Maria Cristina Vincenti tel. 388/3636502 – anche whatsapp).