Arte, la prima mostra del pittore De Nittis in America presentata in anteprima a Roma 

Il 5 ottobre alla Stampa Estera  

0
79

L’esposizione di opere provenienti da tutto il mondo sarà allestita al museo “The Phillips Collection” di Washington dal 12 novembre 2022 al 12 febbraio 2023.

An Italian Impressionist in Paris: Giuseppe De Nittis.

Roma, 1° ottobre 2022 – Sarà presentata il 5 ottobre alle ore 15:30 nella sede della Stampa Estera di Roma la mostra “An Italian Impressionist in Paris: Giuseppe De Nittis” che sarà allestita a “The Phillips Collection” di Washington D.C. dal 12 novembre 2022 al 12 febbraio 2023.

Ad introdurre la conferenza sarà il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, a seguire dopo i saluti del Sindaco di Barletta Cosimo Cannito, interverranno la Soprintendente Archeologia, Belle arti e Paesaggio BAT, Anita Guarnieri, il curatore dell’esposizione Renato Miracco, critico d’arte e storico e, in collegamento, la Direttrice di “The Phillips Collection” Dorothy Kosinski.

L’artista italiano Giuseppe De Nittis, originario di Barletta in Puglia, che è stato espressione altissima dell’impressionismo, sarà per la prima volta protagonista di una straordinaria esposizione negli Stati Uniti di enorme valore artistico-culturale.

L’iniziativa riveste una grande importanza anche per la valorizzazione del turismo culturale in Puglia, regione italiana leader per il turismo nazionale e internazionale.

La mostra consta di 74 opere di cui 60 a firma De Nittis provenienti da 15 Istituzioni museali come il Metropolitan di New York, da Parigi il Louvre, il Petit Palais ed il Museo della Storia Carnavalet, L’Art Institute di Chicago, il Fine Art Museum di Boston accompagnate da 14 opere di collezione privata e da raffronti con opere di Edgar Degas, Eduard Manet, Gustave Caillebotte.

La mostra, che vanta l’Alto Patronato del Ministero italiano della Cultura, nasce in collaborazione con la Città di Barletta, la Pinacoteca De Nittis, che conserva la grande donazione avvenuta nel 1914 di più di 136 opere da parte della moglie dell’artista, la Regione Puglia, la Fondazione Pino Pascali e l’ARET (Agenzia Regionale del Turismo) Pugliapromozione.

Giuseppe De Nittis, l’artista 

Nato a Barletta il 25 febbraio 1846 e venuto a mancare prematuramente a Parigi il 21 agosto 1884, De Nittis è stato indubbiamente uno degli artisti più innovatori ed originali dell’800. Personalità poliedrica, ispirata da molteplici culture artistiche del momento, divenne punto di riferimento per una intera generazione di pittori europei.

La mostra innovativa

The Phillips Collection a Washington D.C., primo Museo dedicato alla Arte Moderna e Contemporanea in America, ha lavorato, con il curatore prof. Renato Miracco, per più di quattro anni alla definizione di questa mostra, totalmente innovativa che cerca, così, di riscoprire la figura di De Nittis all’interno del più vasto movimento impressionista nonché l’incredibile amicizia e collaborazione – al di là del mero termine “impressionismo” – che intercorreva tra Giuseppe De Nittis, Edouard Manet, Edgar Degas e Gustave Caillebotte, fornendo un nuovo punto di vista nello studio dell‘Impressionismo, uno dei più importanti movimenti artistici della storia.

I partner

“The Phillips Collection”, Comune di Barletta, Pinacoteca De Nittis, Fondazione Pino Pascali, Regione Puglia, AReT (Agenzia Regionale del Turismo) Pugliapromozione, Ambasciata d’Italia e Istituto Culturale Italiano a Washington D.C.

I sostenitori

I sostenitori della mostra sono: Ednah Root Foundation and Martha Johnston and Robert Coonrod. Inoltre, la mostra è stata realizzata grazie a: The Phillips Collection’s Exhibitions Endowment Fund, che è generosamente supportata da the Sherman Fairchild Foundation, Michelle and Glenn Engelmann, Robert and Debra Drumheller e The Marion F. Goldin Charitable Fund.

Il curatore

Professor Renato Miracco, storico e critico d’arte, nonché curatore della Pinacoteca De Nittis di Barletta, con la collaborazione della dott.ssa Susan Behrends Frank, curatrice per “The Phillips Collection”.