Bizzarri Fdi “La chiusura del reparto nascite dell’ospedale di Velletri era ed è una decisione politica”

"In ogni caso, FDI si è determinata a proporre sia autonomo ricorso avverso la determinazione regionale in questione che ogni altro tipo di azione politica possibile". Lo dichiara il Responsabile Provinciale Dipartimento Imprese e Mondi Produttivi di Fratelli d’Italia Avv. Andrea Bizzarri

0
114

La chiusura del reparto nascite dell’ospedale di Velletri era ed è una decisione prettamente ed esclusivamente politica della Giunta Regionale di Zingaretti, che poco ha a che fare con il merito della vicenda. Durante il Consiglio Comunale straordinario di Velletri, che si è tenuto nella giornata di martedì 10 agosto, è emerso che l’amministrazione comunale di Velletri non si è nemmeno interessata sino ad oggi di chiedere l’accesso agli atti amministrativi del procedimento che ha determinato l’emissione della determina regionale, la quale ha stabilito la chiusura definitiva del reparto nascite del nosocomio Veliterno. È palese che l’intento della Giunta Pocci è di non ricorrere avverso la decisone emessa dalla regione Lazio, per non contrastare ad una determinazione resa dalla medesima parte politica, a cui ha prestato il fianco, disattendendo così gli interessi dei cittadini. Decisione questa formalizzata, con il voto favorevole dei consiglieri di maggioranza, nel corso del consiglio comunale straordinario. La determinazione regionale in questione sarebbe stata emanata a seguito di un parere negativo reso dal Comitato Nazionale Percorso nascita, che ha rilevato l’assenza del presupposto fondamentale del “disagio orografico”, parere tra le altre cose non vincolante per la Regione. È lecito domandarsi, allora, come mai a Velletri non vi sarebbe questo “disagio”, mentre in altre ben 10 strutture sanitarie limitrofe, seppur non rispettando anch’esse i requisiti di legge richiesti, i relativi reparti nascite sono rimasti operativi. Forse ci si vuol far credere che negli altri comuni interessati vi è questo “disagio” che a Velletri non sussiste ? La realtà è ben diversa e proprio per tale motivo, si deve ritenere che questa sia stata esclusivamente una decisione prettamente politica, a cui il Sindaco di Velletri Pocci, nonostante i proclami fatti, non intende porre rimedi. Una menzione particolare va fatta al nostro Consigliere Comunale di FDI di Velletri Chiara Ercoli, che durante il consiglio comunale straordinario ha messo a nudo le inefficienze dell’amministrazione comunale e palesato quanto sin qui dedotto. In ogni caso, FDI si è determinata a proporre sia autonomo ricorso avverso la determinazione regionale in questione che ogni altro tipo di azione politica possibile”. Lo dichiara il Responsabile Provinciale Dipartimento Imprese e Mondi Produttivi di Fratelli d’Italia Avv. Andrea Bizzarri

Print Friendly, PDF & Email