Rocca di Papa, Gente Libera su abbattimento antenne

Ivan Boccali Presidente di Gente Libera dichiara: “Sull’abbattimento delle antenne a Rocca di Papa una vergognosa attesa”

0
853
boccali
Ivan Boccali

“Non comprendiamo come non si possa eseguire una sentenza del Consiglio di Stato. Anche la Regione ha le sue colpe”

Il mancato abbattimento delle antenne sulla vetta di Monte Cavo, a Rocca di Papa, mobilitano anche “Gente Libera”, il movimento che si è radicato rapidamente nei Castelli Romani ottenendo risultati lusinghieri alle comunali di Ciampino e Grottaferrata, e che recentemente ha aperto un suo nucleo anche a Rocca di Papa sotto la responsabilità di Stefano Brunetti.

“Troviamo dir poco originale e vergognosa questa attesa – afferma Ivan Boccali, fondatore e coordinatore del movimento – visto che ormai una sentenza del Consiglio di Stato ha dato ragione al Comune, su una vecchia ordinanza della Giunta Ponzo del 2003, e che almeno le antenne Rti dovrebbero andare giù, comprese quelle di natura abusiva”. “Gente Libera non comprende per quale ragione la Giunta Crestini abbia approvato un Dup in cui sostanzialmente non si tiene conto delle promesse elettorali, aggirando il problema e cercando un appiglio che contrasta con i desideri di salute e recupero dell’ambiente attesi dalla cittadinanza. Monte Cavo è un patrimonio per tutti i Castellani, non dovrebbe più essere un ‘puntaspilli”.

“Siamo sorpresi anche dall’attendismo della Regione Lazio – continua Boccali – ente che ancora non è riuscita a realizzare un piano di delocalizzazione fattibile per i tralicci. Invece, da quanto ne sappiamo e da quanto ci dicono i cittadini, sulla questione è calato un silenzio preoccupante. Non vorremmo che in vista delle regionali accordi politici di varia natura stiano bloccando tutti gli iter per non sollevare polveroni fastidiosi”.

“Ci corre l’obbligo di sottolineare – stante alle ultime notizie – che la maggioranza che governa Rocca di Papa appare in evidente difficoltà, vista anche la recente composizione di un nuovo gruppo consiliare di tre esponenti. Se non si è in grado di portare avanti la proposta amministrativa, è d’obbligo per ogni Giunta fare sintesi e ripartire. In caso contrario, è bene riaffidare agli elettori il mandato”.

Sulla stessa linea Stefano Brunetti, responsabile di “Gente Libera” per Rocca di Papa: “Concordo con quanto dichiarato da Ivan Boccali – afferma – aggiungo che, in questi mesi di governo, la maggioranza sembra essere guidata più dall’associazionismo che da valori condivisi. Ecco perché su un grande tema come quello delle antenne non è ancora riuscita a prendere una decisione netta, nella direzione attesa da tutti i cittadini”.

Print Friendly, PDF & Email