Bruni, Delle Chiaie e Sbardella “Frascati accolga Zarifa”

Frascati, un appello congiunto delle tre candidate sindaco affinché si porti in salvo la più giovane prima cittadina dell'Afghanistan 

0
291
“BRUNI-DELLE CHIAIE-SBARDELLA: FRASCATI ACCOLGA ZARIFA
Un appello congiunto delle tre candidate sindaco affinché si porti in salvo la più giovane prima cittadina dell’Afghanistan 

Zarifa Ghafari ha 27 anni ed è la sindaca più giovane dell’Afghanistan. Sempre in prima linea nel sostenere i diritti delle donne, dopo la presa di Kabul da parte dei talebani, ha raccontato di essere in pericolo, con parole dirette, che fanno venire i brividi: «verranno per le persone come me e mi uccideranno. Sono seduta qui in attesa che arrivino. Non c’è nessuno che aiuti me o la mia famiglia. Sto solo seduta con loro e mio marito. Non posso lasciare la mia famiglia».

Parole che, anche per l’esperienza che ci apprestiamo a vivere, non possono lasciarci indifferenti e nel silenzio.
Per questo, da candidate sindaco, raccogliendo anche le istanze di alcune nostre concittadine, facciamo appello al Commissario Prefettizio di Frascati che si faccia portavoce presso il Governo e le istituzioni affinché vengano messe in campo tutte le azioni diplomatiche necessarie a costruire corridoi umanitari per salvare Zarifa e tutti coloro che, come lei, hanno creduto nella democrazia e hanno difeso i diritti delle donne e degli uomini liberi. Frascati si renda disponibile ad accogliere la sindaca e la sua famiglia: in questo drammatico momento la nostra città può e deve essere un porto sicuro per Zarifa.
Facciamo questo appello, unite, alla Commissaria Prefettizia, certe che da rappresentante delle istituzioni e da donna condivide con noi l’angoscia per il destino di Zarifa e di tutte le donne afghane.