A Ciampino Boccali chiede alla maggioranza di lasciare

0
989
Ivan Boccali_2_non_pubblicare
NON PUBBLICARE Ivan Boccali - consigliere comunale di Ciampino per Gente Libera

ivan boccali_2
Il consigliere comunale e candidato sindaco di Ciampino Ivan Boccali

Saltato il Consiglio dello scorso dello scorso 23 Dicembre per mancanza del numero legale. Immediato il commento del candidato a Sindaco di Gente Libera, l’Avv. Ivan Boccali, Consigliere comunale in carica: “Ancora un nulla di fatto per questa Maggioranza. Dopo la figuraccia rimediata nella seduta precedente con il frettoloso ritiro delle Delibere sui nidi, dopo l’immane fatica per condurre in porto il Bilancio dell’Ente proprio sul filo di lana, il Superghino è riuscito a spaccare definitivamente lo schieramento. Esaminata e mai licenziata dalla Commissione consiliare competente, la Delibera di acquisizione al Patrimonio della struttura della discordia ed il contestuale affidamento della gestione alla Polisportiva, ha suscitato le perplessità di molti. Di fronte alle obiezioni non solo dell’Opposizione, ma dei suoi stessi uomini, l’Amministrazione ha pensato bene di forzare gli eventi imponendo la convocazione di un Consiglio a ridosso delle feste. Un audace colpo di mano per porre fine al tormentato cammino di un atto che legittimasse in qualche modo lo status del Ristorante abusivamente sorto sul bordo della piscina comunale. Ma il progetto è miseramente naufragato di fronte all’inconsistenza dei numeri: l’ennesima conferma di quel disaccordo che regna sia tra i vari partiti di Maggioranza sia all’interno dello stesso PD e che ha condotto la Città ai limiti della governabilità. Ormai la mano destra non sa più quello che fa la mano sinistra. In un rigurgito di coerenza e di onestà intellettuale” – conclude l’Avvocato – “vadano a casa tutti: che senso ha continuare a tenere in piedi un Consiglio comunale ormai delegittimato e svuotato di ogni dignità?”