Ciampino, Diritti in Comune presenta mozione sul Muro dei Francesi

Diritti in Comune ha protocollato una mozione in merito all’inclusione della tenuta del Muro dei Francesi “La proposta in Regione è un’occasione unica”

0
116

Ciampino, Diritti in Comune presenta mozione sul Muro dei Francesi: “La proposta in Regione è un’occasione unica”

La coalizione Diritti in Comune, attraverso il suo Consigliere comunale Alessandro Porchetta, ha protocollato una mozione in merito all’inclusione della tenuta del Muro dei Francesi nel perimetro del Parco regionale dei Castelli romani, come da Proposta di legge regionale 285/2021. La suddetta proposta, a firma dei Consiglieri regionali Bonafoni e Cacciatore, mira infatti ad includere anche l’area in questione, che fa parte del territorio di Ciampino, all’interno del perimetro del Parco dei Castelli e in contiguità con il Parco regionale dell’Appia Antica. L’Amministrazione di Ciampino verrà dunque chiamata, ai sensi della legislazione regionale, a partecipare a una Conferenza per la redazione di un documento di indirizzo sull’analisi dell’area da sottoporre a tutela. Un’area, lo ricordiamo, già sottoposta a vincolo dalla Soprintendenza, nel cui perimetro ricadono beni culturali unici, come la villa romana del console Valerio Messalla, il complesso dei Casali della Marcandreola e il portale seicentesco di Girolamo Rainaldi.

 

Per questo Diritti in Comune chiede alla Sindaca e alla Giunta di partecipare alla Conferenza e di esprimere in quell’occasione il parere favorevole dell’Amministrazione di Ciampino (per quanto non vincolante) all’inclusione dell’area nel Parco dei Castelli. Un’occasione importante per dimostrare che tutta la nostra città, senza alcuna distinzione, ritiene la tenuta del Muro dei Francesi un bene archeologico, paesaggistico e culturale di valore imprescindibile per Ciampino; un pezzo fondamentale del nostro patrimonio che merita di essere tutelato all’interno del continuum dei due parchi regionali, dei quali rappresenta la naturale cerniera, il punto di congiunzione. Per questo, e per la necessità di rilanciare un’azione pubblica sull’area che punti a consegnarla alla città, Ciampino non può davvero perdere questa ennesima occasione!

 

 

Print Friendly, PDF & Email