Ciampino, ex Cantina Sociale Opposizione firma esposto all’Anac

Nota stampa dei Consiglieri firmatari dell'esposto Anac contro alcuni atti del Comune di Ciampino, promossi dalla Giunta Ballico

0
853
Comune Ciampino
Palazzo comunale di Ciampino
EX CANTINA SOCIALE: OPPOSIZIONE FIRMA ESPOSTO ALL’ANAC
“Contro il tentativo di privatizzazione della ex Cantina Sociale, portato avanti dalla Giunta Comunale, come consiglieri di opposizione, abbiamo presentato un esposto all’ANAC.
Numerosi i punti che non ci convincono:
-‌un project financing fatto su misura dei proponenti privati, ai quali verrebbe assegnata la sala espositiva e l’edificio a servizio del teatro (1200 mq), per trasformarli in un laboratorio analisi e in un bar-ristorante;
-‌la possibilità concessa alla Società Immobiliare proponente del PRINT di Via Reverberi di realizzare il completamento di teatro e biblioteca, in deroga al Codice degli Appalti;
-‌la revoca della condizione posta dalla Commissaria prefettizia al privato di completare l’opera pubblica prevista dal PRINT, prima del rilascio dei titoli edilizi.
Una palese forzatura delle normative vigenti in materia urbanistica e di Codice degli Appalti, per favorire l’interesse privato a scapito di quello pubblico, con il rischio di condizionare per sempre la fruibilità di un patrimonio collettivo, che in questo modo non potrebbe diventare quel Centro polivalente culturale, di cui la Città ha enorme bisogno.
Un particolare ringraziamento all’ex Sindaco Rugghia e allo Studio Legale Caputo per il prezioso lavoro di studio e approfondimento.
“. Lo dichiarano i Consiglieri comunali di Ciampino: Colella (PD), Pazienza (PD), Perandini (PD), Porchetta (DiC), Sisti (IV), Testa (Insieme con Mauro Testa), Balzoni (Siamo Ciampino)