Circomotricità, la nuova scommessa della Fortitudo Monteporzio

0
885
Circomotricità
La nuova disciplina sportiva e culturale della Circomotricità
Circomotricità
La nuova disciplina sportiva e culturale della Circomotricità

E’ la “scommessa” della Fortitudo Monteporzio. La sezione della circomotricità è una novità praticamente assoluta ai Castelli Romani. Tutto è nato grazie all’idea sviluppata dalla polisportiva assieme alla responsabile dell’attività Irene Croce che da 13 anni si occupa di circomotricità e che ha frequentato ben due scuole di circo (una a Torino e una a Bruxelles). «Sono felice di come si stia sviluppando il discorso a Monteporzio – spiega la Croce -. Abbiamo già un gruppo di bambini che fa attività da due settimane, da quando cioè abbiamo aperto ufficialmente il corso che è dedicato a tutti i giovanissimi di età tra i 6 e i 12 anni. Facciamo due sedute settimanali all’interno della palestra del centro sportivo “Raniero Colucci”, il mercoledì dalle 17 alle 18 e il sabato dalle 10,30 alle 11,30, e debbo dire che i bambini sono entusiasti dei “primi passi” in questa attività. E questo non può che rendere felici anche i genitori». Non sono previste gare a livello agonistico, ma il gruppo studierà per preparare uno spettacolo di fine anno. «Nonostante questa sia una disciplina nuova che magari non è ben conosciuta dalle persone – dice la Croce –, ho notato un discreto interesse verso la nostra sezione da parte della cittadina di Monte Porzio. E noi lavoreremo per far sì che questo coinvolgimento cresca ancora». Durante i corsi i bambini saranno coinvolti in diverse attività tra cui la pre-acrobatica e l’acrobatica di coppia, l’equilibrismo, l’uso dei trampoli, la giocoleria e altre attività meno “sportive” e più “culturali” come le esibizioni teatrali. Insomma una disciplina totalmente diversa da quelle più “tradizionali”: la scommessa della Fortitudo Monteporzio sta prendendo corpo e la società castellana ce la metterà tutta per vincerla.

Print Friendly, PDF & Email