Conclusione intervento messa in sicurezza Via delle Fornaci

Ufficialmente conclusi i lavori di consolidamento e messa in sicurezza del versante collinare

0
64

Ufficialmente conclusi i lavori di consolidamento e messa in sicurezza del versante collinare compreso tra via delle Fornaci e via Serrecchia. Strutturate su due interventi distinti, finanziati ognuno per 500mila euro dalla Protezione Civile regionale nellambito di fondi stanziati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, le imponenti lavorazioni si erano rese assolutamente necessarie e urgenti quando, allinizio del 2019, a seguito di indagini geomorfologiche sul versante collinare effettuate dellAmministrazione comunale, erano emersi movimenti franosi in atto, potenzialmente pericolosi sia per via delle Fornaci che per il soprastante nucleo abitativo.

 

La prima fase dei lavori ha riguardato la messa in sicurezza della parte a monte del versante, con la realizzazione di una paratia e di muri di sostegno tirantati, la sistemazione del collettore fognario e la realizzazione della strada pedonale di collegamento tra via del Rubicone e via Rio Maggiore.

 

Nella seconda fase sono state invece realizzate la paratia a valle, le terre armate, la riprofilatura del versante, linstallazione di una palificata in legno a protezione dellaccesso veicolare allincrocio tra via delle Fornaci e via Metauro, la messa in opera di materiale per evitare lerosione superficiale e infine la realizzazione di un sistema di drenaggio complessivo dellintero versante.

 

Questo pomeriggio, alla presenza dellassessore regionale alle Infrastrutture Mauro Alessandri, del sindaco Riccardo Varone e della vicesindaca e assessora ai Lavori pubblici Isabella Bronzino, si è tenuto il sopralluogo dei tecnici e dei rappresentanti delle ditte incaricate a seguito della conclusione dei lavori.

 

«Come assessora con delega alla difesa del suolo non posso che essere soddisfatta di aver concluso un intervento di stabilizzazione di un pendio che, il 15 febbraio 1976, franando portò via due giovani vite, quelle di Annilde Pasqui e Pino Morlacchetti, nel fiore degli anni, proprio il giorno dopo San Valentino, e che oggi desidero ricordare con commozione – afferma la vicesindaca Isabella Bronzino – Quanto fatto, con profonda riflessione, dedizione e fatica, per questo versante che gioca un ruolo cruciale sia per l’abitato del centro che per un asse viario strategico, dà il senso dell’agire politico secondo il mio punto di vista: intervenire sul territorio affinché la sicurezza e i desideri delle persone siano salvaguardati e posti al centro. Un ringraziamento, doveroso e sentito, ai tecnici del mio Assessorato per lottimo lavoro e allassessore regionale Mauro Alessandri, per la presenza costante e il supporto, utile come sempre sotto tutti i punti di vista».

 

«Aggiungo i miei ringraziamenti ai tecnici comunali per limpegno eccezionale e la professionalità con le quali hanno progettato e seguito tutte le fasi degli interventi – aggiunge il sindaco Riccardo Varone – oltre naturalmente a quelli per la Protezione Civile regionale, per lassessore Mauro Alessandri e per le imprese che hanno eseguito, con perizia e perfetto rispetto delle tempistiche, i lavori. Ora che la collina, le abitazioni e la via delle Fornaci sono definitivamente messe in sicurezze è il momento di progettare il prossimo step, che sarà quello di illuminare e rendere perfettamente fruibile la strada pedonale realizzata tra via del Rubicone e via Rio Maggiore».

 

«È con particolare soddisfazione che saluto la conclusione dellimponente intervento di messa in sicurezza del versante collinare su via delle Fornaci – conclude lassessore regionale Mauro Alessandri – proteggere i territori e le comunità attraverso la prevenzione e il contenimento dei rischi legati a fenomeni di dissesto idrogeologico è stato, del resto, un principio cardine dell’azione politico amministrativa regionale di questi anni e, nello specifico, un impegno costante e puntuale del mio Assessorato».