Conferenza Stampa del film Soap Opera

0
3259
soap opera

37031_pplL’apertura ufficiale del nono Festival Internazionale del film di Roma è stata affidata ad una “Soap Opera”, ovvero, alla nuova commedia di Alessandro Genovesi nelle sale dal 23 Ottobre. Il cast, ricco e divertente, dà vita ad una commedia agrodolce, a tratti retrò, che spesso riesce a raggiungere picchi di vera comicità. La conferenza stampa del film si è tenuta oggi nella sala Petrassi dell’Auditorium, presenti gli attori (Fabio De Luigi, Cristiana Capotondi, Ricky Memphis, Chiara Francini, Elisa Sednaoui, Ale, Franz, Caterina Guzzanti, Diego Abatantuono), il regista Alessandro Genovesi, e il Vicepresidente di Medusa Giampaolo Letta.

Eravamo presenti anche noi di Meta Magazine per scoprire qualche curiosità in più su questa appassionante commedia all’italiana.

 Soap Opera nasce per il Teatro, è stato facile scegliere il cast dopo aver rivisitato il testo?

GENOVESI: Si è una storia nata per essere una rappresentazione teatrale in quattro puntate. Il progetto teatrale non è mai stato realizzato ed è quindi stata riscritta e adattata per il cinema. Sono cambiate molte cose rispetto alla stesura originale. Il cast di attori è stato scelto da subito e, tolto Ricky Memphis che si è inserito con grande facilità in questo simpatico gruppo, tutti gli altri avevano già lavorato con me. Io ho fatto teatro per 15 anni e sono abituato all’idea di compagnia, di portarmi dietro delle persone, e lavorare insieme a persone con le quali ho una certa familiarità; questo dà dei vantaggi sia professionali che personali. Il progetto è partito da me ma si è poi esteso a tutti gli attori che lo hanno fatto proprio.

Perché la scelta di ambientarlo in un condominio?

GENOVESI: Le abitazioni, la palazzina sono elementi che rappresentavano benissimo l ‘idea che avevo di questa storia. Quello che mi interessava era che il film fosse accogliente, un luogo accomodante in cui tutti vorrebbero vivere. Ci sono il freddo e la neve fuori contrapposti agli interni dai colori caldi.

In quante copie uscirà il film?

LETTA: Il film uscirà il 23 Ottobre con circa 450 mila copie, concerti  One Direction permettendo che speriamo non intaseranno il cinema dal momento che con il cinema hanno poco a che fare! Volevo ringraziare Marco Muller e Paolo Ferrari perché decidere di aprire il Festival di Roma con Soap Opera è stato un atto di coraggio, ma anche d’amore nei confronti del cinema italiano.

Soap Opera è ispirato a qualche film straniero?

No, non c’è nessun riferimento particolare a film francesi o inglesi. Volevo fare una commedia non sciatta, né visivamente nè dal punto di vista del linguaggio. La commedia è il genere che fa incassare più soldi al botteghino, questo significa che molta gente va a vederla e allora rendere questi film più curati e ben fatti è anche un omaggio nei confronti del pubblico.

Print Friendly, PDF & Email