Consiglieri Opposizione Ciampino attaccano la Ballico dopo assembramenti 2 luglio

"Folla e assembramenti indegni nella serata del 2 luglio durante la diretta tv della partita della nazionale contro la squadra del Belgio. Il sindaco di Ciampino si è resa responsabile di un grave episodio di violazione dei suoi obblighi istituzionali"

0
106
Cane aggredito al Parco Martin Luther King di Ciampino

“Folla e assembramenti indegni nella serata del 2 luglio durante la diretta tv della partita della nazionale contro la squadra del Belgio. Il sindaco di Ciampino si è resa responsabile di un grave episodio di violazione dei suoi obblighi istituzionali. Con un invito rivolto a tutta la città, direttamente dalla pagina del sito istituzionale del Comune, con un atteggiamento a dir poco sconsiderato, il primo cittadino invitava la cittadinanza a recarsi presso l’anfiteatro di Parco Aldo Moro, per assistere in sua presenza alla diretta sportiva, senza evidenziare la necessità di rispettare le regole e misure imposte dall’emergenza sanitaria ancora in atto. In particolare la Sindaca nell’invito inneggiava agli assembramenti, invitando chi non era d’accordo a starsene a casa. Non una parola sull’uso delle mascherine, ancora obbligatorie anche all’aperto in caso di aggregazioni come quelle a cui abbiamo assistito. È legittimo stare insieme, è legittimo gioire e godere all’aperto per le vittorie della nostra nazionale di calcio. Ma perché questo va fatto in barba alle regole, senza un minimo di attenzione e rispetto per la drammatica situazione economica e sociale che stiamo vivendo? Perché non è stato predisposto uno spazio adeguato per l’affluenza prevista? Anche negli stadi avviene questo, come è possibile che Ciampino sia zona franca? L’opposizione depositerà nelle prossime ore, a tutte le autorità competenti, un esposto contro il Sindaco per violazione alle leggi e circolari del ministero della Salute che vanno semplicemente rispettate da tutti, anche dal Sindaco di Ciampino. A tal riguardo crediamo oltremodo importante un intervento del Prefetto e del Questore. Quanto accaduto a Ciampino, dove centinaia di persone si sono assembrate capitanate dal primo cittadino in persona, senza mascherina e accalcate, rappresenta non solo una vergogna nazionale e un insulto verso i tanti cittadini che rispettano le norme sanitarie di contenimento del contagio, ma anche per tutte quelle attività che con tanta fatica investono il loro denaro per rispettare le regole. Vogliamo ricordare alla signora Ballico, che ai sensi del TUEL 267/2000 il Sindaco di una città rappresenta l’Autorità sanitaria locale, e non una pierre della Ciampino Eventi”. Lo rendono noto i consiglieri comunali:
Paola Cedroni
Alessandro Porchetta
Colella Emanuela
Balzoni Giorgio
Cedroni Paola
Testa Mauro
Alessandro Del Tutto
Pazienza Marco
Perandini Andrea
Sisti Gabriella
Francesco Lanzi
Gianni Castellani
Roberto Mantua

Print Friendly, PDF & Email