Cynthialbalonga (calcio, Under 19 naz.), Bilotta: “Play off conquistati, ora teniamo il primo posto”

I ragazzi allenati da Michele Bilotta sono in testa al girone H della loro categoria

0
70

L’Under 19 nazionale della Cynthialbalonga è a un passo da un primo grande obiettivo. I ragazzi allenati da Michele Bilotta sono in testa al girone H della loro categoria: con sei punti di vantaggio e tre giornate da giocare vedono il primo posto che significherebbe saltare i play off nazionali e partire dagli ottavi del tabellone finale. “Siamo contenti di essere matematicamente ai play off, ma è chiaro che ora l’obiettivo è il primo posto che ci consentirebbe di saltare gare insidiose” dice Bilotta che è subentrato sulla panchina castellana a dicembre: “Sarei bugiardo se dicessi che avrei pensato di poter vincere 11 partite su 12, come è accaduto. Ma dai primi momenti ho ritenuto questo gruppo molto valido tecnicamente e devo dire che i ragazzi si stanno comportando molto bene. C’è un normale rapporto di collaborazione con la prima squadra e il campo ci sta dando ragione, ma c’è ancora molto da fare”. Nell’ultimo turno, giocato sul campo amico di Pavona, la Cynthialbalonga ha piegato per 3-1 la Romana: “Non è stata una partita esaltante, ma molto tattica. Devo fare un plauso ai ragazzi che hanno avuto la pazienza nell’attendere di trovare gli spazi giusti, non si sono fatti prendere dall’ansia di un ipotetico risultato negativo. Venivamo dalla sconfitta sul campo dell’Ostiamare e quindi ci poteva essere qualche timore, ma il campo l’ha spazzato via. Dopo aver sbloccato il risultato nel primo tempo grazie a un’autorete degli avversari, nella ripresa è arrivato il raddoppio con Cotugno su un rigore conquistato da Pallotta, poi il 3-0 di Nanni prima del gol avversario sempre dal dischetto”. Per l’Under 19 nazionale della Cynthialbalonga è già tempo di pensare alla sfida esterna con la Nuova Florida di sabato prossimo: “Indipendentemente dalla differenza di punti in classifica, sfideremo una squadra combattiva e giocheremo su un campo in erba naturale a cui siamo meno abituati. Poi, da primi della classe, tutti gli avversari ci aspettano per farci lo sgambetto com’è normale che sia. Dovremo farci trovare pronti”.