Daniela Ballico ricorda Giovanni Falcone e la sua scorta

A noi spetta il compito di non dimenticare, di non disperdere gli insegnamenti di questi grandi rappresentanti dello Stato,

0
58
ballico
ballico

“Oggi, a trent’anni dalla strage di Capaci, in cui persero la vita il magistrato Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo, anche lei magistrato, e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, il loro sacrificio è ancora vivo ed estremamente importante e porta fino ai giorni nostri lo spessore umano e istituzionale di coloro che sono morti per perseguire gli ideali di giustizia, legalità e correttezza che sono il fondamento più solido della nostra Italia.

A noi spetta il compito di non dimenticare, di non disperdere gli insegnamenti di questi grandi rappresentanti dello Stato, facendo in modo che il loro esempio e i loro ideali, ci guidino ogni giorno nella corretta amministrazione, nella legalità, nel contrasto e nella lotta contro tutte le mafie e contro tutti i sistemi che vogliono sovvertire la democraticità della nostra patria, costruita, negli anni, attraverso il sangue dei nostri martiri”.

Lo dichiara, in una nota, il Candidato Sindaco alle prossime elezioni del Comune di Ciampino, Daniela Ballico.