Diritti in Comune su misure a tutela lavoratori

La coalizione Diritti in Comune sull'emergenza Coronavirus: “Covid-19, chiediamo misure a tutela dei lavoratori a Ciampino”

0
391
Ciampino
Ciampino - Piazza della Pace

“Questo periodo di emergenza nazionale ci vede impegnati come movimento insieme alle reti di cittadini ed associazioni, per far fronte alle necessità delle fasce più esposte alle ricadute sociali ed economiche dell’emergenza”. Lo dichiara in una nota la coalizione Diritti in Comune. “Tra questi, non abbiamo smesso di ascoltare i problemi dei lavoratori e delle lavoratrici sul nostro territorio. Ieri pomeriggio abbiamo protocollato in Comune un’interrogazione alla Sindaca Ballico, chiedendo quali protocolli di sicurezza anti-contagio siano stati assunti e monitorati per i lavoratori delle attività rimaste aperte a Ciampino (magazzini delle farmacie, assistenti domiciliari, ipermercati e uffici postali), anche in merito a strumenti di protezione individuale. Abbiamo voluto anche chiedere, a tal proposito, se siano state incentivate le operazioni di sanificazione dei posti di lavoro. Infine vorremmo sapere dalla Sindaca – dice ancora il movimento rappresentato in Consiglio comunale da Dario Rose – cosa si intende fare per le 42 educatrici degli asili nido comunali, in ferie forzate, che a breve si troveranno senza retribuzione avendo quasi esaurito i giorni maturati per il 2020. Le misure emergenziali contro il diffondersi del contagio da Covid-19, sacrosante dal punto di vista sanitario, non devono mai farci perdere di vista la difesa dei diritti di ciascuno di noi. In questo periodo – conclude la nota – stanno emergendo tutte le criticità di un sistema economico che normalmente antepone il profitto alla salute e alla dignità umana; per questo pretendiamo che le istituzioni non lascino soli i lavoratori che stanno pagando un prezzo alto di questa emergenza, a partire dal nostro territorio”. Lo dichiara la coalizione Diritti in Comune