Domenica 2 ottobre arriva il Villaggio della PACE

Una giornata ricca di attività ludiche all'insegna della convivialità, del confronto e dello scambio inter-generazionale

0
65
Typical medieval narrow street in beautiful town of Albano Laziale timelapse hyperlapse, Italy. Walking on the main road with many sightseeing

L’Assessorato alla Pubblica Istruzione e alle Politiche Europee è lieto di invitare l’intera cittadinanza all’evento “Villaggio della PACE” che si terrà domenica 2 ottobre presso la piazzetta retrostante il Museo Civico “M. Antonacci” e Viale Risorgimento di Albano Laziale.

 

 

Un’intera giornata di attività ludiche all’insegna della convivialità e dello scambio inter-generazionale dedicata alle bambine, ai bambini, alle ragazze e ai ragazzi e alle loro famiglie e ai loro nonni, in occasione anche della festa a loro dedicata proprio in quel giorno, attraverso un programma ricco ed entusiasmante.

 

 

A partire dalle ore 9.30 l’evento conclusivo “GenerAzioni in Campo” del progetto Sportivamente dell’Asd Circo Svago, in collaborazione con le Asd Atletica Cecchina, Dojo Zen e Simava, dove le famiglie potranno svolgere insieme attività di vario tipo e soprattutto ritrovarsi a fare con i loro figli e nipoti i tipici giochi all’aria aperta della nostra tradizione e tanto cari ai nostri nonni. Al termine dell’evento mattutino lo spettacolo “Il viaggio di una bolla” per stupirci ancora una insieme alla magia delle bolle.

 

 

Dalle 15 riprenderanno le attività tra mostre, esibizioni e musica dove prenderà vita una forte fusione tra ieri ed oggi con l’intento di diffondere messaggi di pace.

 

Nello spirito della tradizione e dello scambio generazionale i bambini e le bambine saranno coinvolti nell’allestimento di un multibazar lungo tutto il viale, dove dai loro banchetti potranno scambiare e vendere oggetti o altro proprio come nelle fiere di un tempo. Ad arricchire la giornata le storie delle nostre concittadine e dei nostri concittadini che potranno essere riascoltate grazie al contributo dell’Associazione Culturale Justintwo con il progetto “Non è un paese per Vecchietti” e due mostre fotografiche: le opere di Mario Pepe con “Ciò che è invisibile agli occhi. Storie di clochard” e la mostra interculturale del progetto #IoRispetto.

 

 

A conclusione esibizioni live di danza africana e si swing e lindy hop e il concerto/spettacolo “Famiglie favolose. Storie di animali e di inclusione” promosso dall’associazione Eppur si Muove per valorizzare la bellezza interculturale e salutare questa intensa ma ricca giornata di festa.

 

 

“Uno spazio di condivisione in cui far convergere alcuni dei progetti che durante l’anno scolastico si sono mossi sulle tematiche del gioco, del divertimento, della solidarietà e che darà avvio alle iniziative previste per il nuovo anno insieme a tutte e tutti voi” dichiara l’Assessora Alessandra Zeppieri.