Frascati, assegnati locali all’Avis e alla Caritas Diocesana

0
961
Palazzo Marconi
La sede del Comune di Frascati
Palazzo Marconi
La sede del Comune di Frascati

Assegnati i locali ex Cup all’Avis di Frascati

Il Commissario Straordinario Bruno Strati, con Delibera di Giunta n. 18 del 17 febbraio 2017, ha assegnato all’AVIS di Frascati i locali ex Cup di Via Matteotti, per realizzare un’unità fissa di raccolta sangue. Il progetto con la richiesta di una nuova sede più idonea per i donatori volontari del sangue era stato presentato all’Amministrazione Comunale dal Presidente Basili. Grazie anche alla collaborazione con la dirigenza della Asl Roma 6 e con il Direttore Generale Narciso Mostarda, si è optato per i locali dell’ex Cup di Frascati, i cui ampi spazi consentono di allestire una struttura adeguata alle esigenze della città.

Tra le considerazioni che hanno portato a questa scelta c’è anche il fatto che il largo impiego del sangue nei vari protocolli terapeutici lo rendono un bene prezioso, spesso non disponibile in quantità sufficiente, per cui la raccolta del sangue donato rappresenta una priorità assoluta.

«Con l’apertura della nuova sede Avis di Frascati, più spaziosa, centrale e confortevole, l’Amministrazione Comunale vuole dare una risposta concreta alle esigenze dei cittadini, facilitando le attività di solidarietà che vengono fatte in favore della comunità di Frascati – dichiara il Commissario Straordinario Bruno Strati -. Il servizio dovrà essere svolto con professionalità e con grande attenzione per chi generosamente offre il suo sangue per gli altri. Mi auguro che questo possa condurre ad una maggiore partecipazione e sensibilizzazione nei confronti di chi soffre».

Frascati, un locale comunale per la Caritas Diocesana

Con la Delibera di Giunta n. 19 del 17 febbraio 2017, il Commissario Straordinario Bruno Strati ha assegnato il locale di via Principe Amedeo 34, utile per la realizzazione del progetto “Emporio della Solidarietà”, che intende creare un polo di assistenza e di distribuzione alimentare, connesso con i servizi per il contrasto alla povertà già attivati, alla Caritas Diocesana di Frascati per 5 anni.

Quella alimentare rappresenta la necessità fondamentale per molte famiglie che vivono un particolare disagio economico. Offrire sostegni reali alle persone svantaggiate è un passaggio determinante per agevolare percorsi di reinserimento sociale, un ruolo nel quale le amministrazioni locali assumono una rilevanza sostanziale, promuovendo la diffusione di iniziative di responsabilità sociale e collaborando ad esse, in virtù del principio di suddidiarietà.

L’associazione garantirà la corretta gestione degli spazi concessi e la loro manutenzione ordinaria e straordinaria come da Regolamento Comunale.

Print Friendly, PDF & Email