Giorno della Memoria, in onda su Rai Gulp la storia delle sorelline Andra e Tatiana Bucci

“La Stella di Andra e Tati” racconta la loro deportazione ad Auschwitz a 4 e 6 anni e il modo in cui si salvarono

0
189
La stella di Andra e Tati
La stella di Andra e Tati

Per il Giorno della Memoria 2022, Rai Gulp ricorda la persecuzione della comunità ebraica di Venezia con lo special “Come Foglie al Vento”, una produzione originale Rai Ragazzi realizzata da Caterina De Mata.

Due ragazzi in gita scolastica a Venezia incontrano Riccardo Calimani, scrittore e storico dell’ebraismo che, partendo dalle pietre d’inciampo, racconta la persecuzione subita dagli ebrei di Venezia, spiegando che cosa è il razzismo e come si alimenta; mostrando loro il Ghetto e la Sinagoga dove i suoi genitori, giovanissimi, si sposarono velocemente pochi giorni dopo l’8 settembre ’43, per fuggire da Venezia come marito e moglie, mentre i nazisti stavano occupando la città. Poche settimane dopo, iniziarono le razzie e le deportazioni che decimarono una delle comunità ebraiche più antiche d’Europa.

“Come Foglie al Vento”, programma che ha ottenuto il patrocinio dell’UCEI, Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, sarà trasmesso il 27 gennaio da Rai Gulp alle 11:15 e alle 19 e sarà disponibile anche su Rai Play.

Il programma, che dura 11 minuti, si rivolge ai ragazzi e potrà essere utilizzato nelle scuole che vorranno collegarsi in diretta con il canale oppure on demand su Rai Play come contributo alla didattica per il Giorno della Memoria.

L’impegno di Rai Ragazzi per il Giorno della Memoria si completa con la riproposizione del premiato film d’animazione “La Stella di Andra e Tati”, sulla storia vera delle sorelle Andra e Tatiana Bucci deportate a 4 e 6 anni, tra i pochissimi bambini sopravvissuti ad Auschwitz. Il film sarà trasmesso alle 19:15 su Rai Gulp, dopo “Come Foglie al Vento” e sarà disponibile su Rai Play.

Quest’anno Rai Play distribuirà “La Stella di Andra e Tati” dal 24 al 30 gennaio in tutto il mondo, senza limitazioni territoriali.

Grazie alla collaborazione degli Istituti Italiani di Cultura di Amburgo e Colonia, il film sarà distribuito in Germania con i sottotitoli in tedesco, per una iniziativa di particolare significato per la Memoria e per l’europeismo.

Andra e Tatiana Bucci, due sorelline di Fiume, scambiate per gemelle, furono tenute in vita come cavie per gli esperimenti del dottor Mengele. Fondamentale per la loro salvezza fu una blockova, addetta alla sorveglianza della baracca dei bambini. Un giorno la donna disse alle piccole che sarebbero venuti degli uomini a chiedere a tutti i bambini di fare un passo avanti nel caso avessero voluto rivedere la loro mamma; ma che loro sarebbero dovute restare ferme senza rispondere nulla. Fu così che le sorelline si salvarono, mentre gli altri bambini che risposero trovarono la morte.