Grottaferrata – Spazi comunali: l’Amministrazione al fianco delle associazioni impegnate in cultura e sociale

Assegnazione degli spazi pubblici disponibili alle realtà che svolgono azioni di interesse pubblico

0
165
sedeprolocogrotta

La Giunta comunale ha recentemente approvato un provvedimento che dà il via ad un processo di regolamentazione e revisione complessiva degli spazi comunali a favore dell’associazionismo locale no profit impegnato in ambito culturale e sociale.

La Giunta è intervenuta regolamentando per la prima volta la storica sede di via Cicerone della Pro Loco di Grottaferrata, attraverso una convenzione nella quale i volontari usufruiranno degli spazi secondo la formula del comodato d’uso gratuito, pagando le sole utenze. Una concessione analoga riguarderà il Centro Socio Culturale, che smetterà di pagare il canone comunale facendosi carico delle utenze nella sede del Villino delle Civette. Infine, il provvedimento assegna, con la medesima formula, alcuni spazi della Biblioteca Comunale all’associazione Alchimia.

Una prima azione, parte di un progetto che coinvolgerà, nelle prossime settimane, tutte le realtà dell’associazionismo locale impegnate in attività di interesse pubblico.

“L’associazionismo locale è una risorsa fondamentale per il territorio – dichiara la Consigliera delegata all’Associazionismo Marisa Memesi –. Un provvedimento che riconosce l’impegno dei volontari in ambito sociale e culturale, confermandone la grande valenza per la comunità”.

“Si tratta di convenzioni che superano la logica del mero ritorno economico sul patrimonio comunale – spiega l’Assessore al Patrimonio Alberto Rossotti – e che riconoscono nella creazione di valore pubblico un grande guadagno per la città”.

“Valorizzazione del territorio, promozione del volontariato, tutela delle tradizioni locali, realizzazione di attività generative di benessere per la collettività, miglioramento della qualità della vita, inclusione sociale, partecipazione, sono tutti obiettivi dichiarati della nostra Amministrazione, ma sono anche le principali attività delle associazioni del nostro territorio e in particolare delle tre associazioni che danno il via a questo progetto – dichiara il Sindaco Mirko Di Bernardo –. Proseguiremo, nelle prossime settimane, con una revisione complessiva degli spazi a favore dell’associazionismo tenendo conto delle varie esigenze, secondo un forte principio di sussidiarietà volto a favorire la nascita delle iniziative dal basso e il consolidamento di quelle oggi in essere”.