I fuochi d’artificio chiudono il settembre grottaferratese

0
838
palazzogruttergrotta
Palazzo Grutter a Grottaferrata
grottaferrata
Palazzo Gutter a Grottaferrata

La Festa del Santo Patrono ha concluso un calendario segnato da numerosi appuntamenti. Cultura, Musica, Arte e Fiere, ma anche Mostre, Funzioni Religiose e Feste sportive: molteplici eventi che hanno conquistato la Cittadinanza criptense. Sono stati tanti e prolungati gli applausi che hanno accompagnato la conclusione della Festa di San Nilo ed il consueto spettacolo pirotecnico dei fuochi artificiali, evento che ogni anno attira non solo la Cittadinanza ma anche tante persone dai Comuni limitrofi. Un finale che corona nel modo migliore il fitto calendario del Settembre Grottaferratese 2016, caratterizzato da molte e variegate manifestazioni, dalla Cultura alla Musica, dall’Arte al Teatro, senza dimenticare le Fiere, le Mostre, le suggestive Funzioni Religiose, lo Sport e tanto altro ancora. Ed è stato proprio lo Sport, attraverso le moltissime e diverse discipline agonistiche, a godere di una intera giornata dedicata, nella seconda edizione della Festa dello Sport di Grottaferrata, svoltasi presso il Palazzetto “Saverio Coscia”, gremito di spettatori e curiosi: le Associazioni locali hanno presentato le proprie attività, tra esibizioni, allenamenti collettivi ed ospiti speciali, come Valerio ASPROMONTE, Medaglia d’Oro alle Olimpiadi di Londra nel 2012 e vincitore ai Mondiali ed Europei di Scherma. Si è poi concluso con successo il ciclo di conferenze dedicato al “Caso”, tre appuntamenti promossi presso la Biblioteca Comunale “Bruno Martellotta” per approfondire questo tema in rapporto all’Arte. Si sono alternati come relatori il Prof. Rodolfo PAPA (Accademia Urbana delle Arti), la Prof.ssa Lorella CONGIUNTI, della Pontificia Università Urbaniana ed il Prof. Graziano PERILLO, della Pontificia Università Salesiana. La Biblioteca ha ospitato anche l’incontro dedicato a due autrici vincitrici del premio letterario Castelli di Scrittori, la narratrice Mirella DELFINI e la poetessa Pietra DELLA CROCE. L’appuntamento, tenutosi venerdì 23 settembre, ha permesso di conoscere la vita delle scrittrici e riflettere sul ruolo odierno della scrittura nella Società, attraverso le esperienze vissute da Mirella DELFINI e le considerazioni sul ruolo dei Versi, espresse con sagacia graffiante da Pietra DELLA CROCE. Non potevano mancare i festeggiamenti del Patrono, iniziati il 23 settembre con la prima Funzione Liturgica del Triduo Solenne, officiata da Don Gabriele D’ANNIBALE, Direttore della Caritas diocesiana di Albano. Le Cerimonie, proseguite nei giorni seguenti, hanno coinvolto la Cittadinanza nella tradizionale Benedizione del Grano, nella Santa Messa presieduta da Sua Ecc.za Mons. Raffaello MARTINELLI e nella Processione Solenne lungo Corso del Popolo, durante la quale sono state trasportate sul Carro laReliquia e l’Icona del Santo Patrono. Alla ricorrenza hanno partecipato Autorità Religiose, Civili e Militari del Territorio. Presenti il Sindaco di Grottaferrata, Dott. Giampiero FONTANA, il Vice Sindaco, Avv.Francesca Maria PASSINI, l’Assessore al Bilancio, Dott. Claudio CONSOLI, l’Assessore allo Sport, Michela PALOZZI, i Consiglieri Comunali Arch. Roberta COVIZZI eMoira MASI, l’Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Marino, Barbara CERRO, il Vice Sindaco di Monte Porzio Catone, Avv. Arianna PELAGAGGI, il Presidente del Consiglio del Comune di Artena, Prof. Alfonso DE ANGELIS, il Vice Sindaco di Albano Laziale, Maurizio SEMENTILLI, il Commissario Prefettizio di Frascati, Dott. Bruno STRATI, nonché il Comandante della locale Stazione dei Carabinieri, Luogotenente Nicola FERRANTE, tanti Volontari dell’associazionismo locale e donne in abiti tradizionali che hanno accompagnato il passaggio del carro. La Processione è stata accolta con fervore dalla Cittadinanza, con l’esposizione di stendardi ai balconi ed alle finestre del Centro Storico. E proprio Corso del Popolo è stato di nuovo teatro, nella mattinata di domenica 25 settembre, di un fantastico Corteo di cavalieri e Dame in Abiti Medievali, che ha riportato il pubblico nell’affascinante mondo del medioevo: hanno sfilato infatti figuranti con gli abiti di Re, Regine, Principi e Dame, annunciati dai tamburi dei Musici e persino da Falconieri, con tanto di falchi addestrati. Una vera e propria festa, ulteriormente impreziosita dalla Fiera di San Nilo, allestita lungo il viale omonimo per ospitare non solo stand di Artigianato, Antiquariato ed Enogastronomia, ma anche concerti ed eventi tematici. Una rassegna di Realtà regionali si è svolta presso il Fossato dell’Abbazia, per presentare le eccellenze di Latina, Rieti,Frosinone, Roma e Viterbo. E, nella mattina domenica 25, si è tenuta anche la Mostra Mercato rivolta ai Privati intitolata “La Soffitta in Auto. Spazio però anche alla musica con i “Nipoti di Zia Rosina”, Cover Band di Rino Gaetano, che si è esibita sabato 24 in Piazza Cavour, seguita dal gruppo del cantautore Michele MIRENNA. In serata, Piazzale San Nilo ha ospitato la performance dell’Enzo Scoppa Quintet, formazione Jazz che annovera artisti di rilievo internazionale come Amedeo ARIANO, batterista di Sergio CAMMARIERE, Francesco PUGLISI, che fa parte del Quintetto di Nick The Nightfly, e Cicci SANTUCCI, noto per aver suonato con autori del calibro di Lionel Hampton, Gato Barbieri, Kenny Clarke e tanti altri. Ed è stata prorogata fino al 26 settembre la splendida mostra Ex Libris, promossa dall’Associazione culturale Officine Incisorie in collaborazione con la Biblioteca Statale del Monumento Nazionale di Grottaferrata. Un’ampia raccolta di opere provenienti da tutto il mondo, esposta nell’Ex-Tipografia dell’Abbazia. Non è mancata la solidarietà, con la rappresentazione teatrale “Per non dimenticare”, allestita dai “Nonni di Villa Romani” presso il Teatro dell’Istituto Comprensivo “Giovanni Falcone”. Lo spettacolo è stato l’occasione per indire un’asta di beneficenza, dedicata alle vittime del terremoto dello scorso 24 agosto. La giornata di domenica 25 si è conclusa infine sulle note delle sorprendenti Green Clouds, musiciste che uniscono le melodie celtiche alle sonorità Rock. Un concerto trascinante che è stato particolarmente apprezzato dagli spettatori presenti a Piazzale San Nilo. La Festa Patronale, il momento più atteso dalla Cittadinanza, è stato segnato dalle molteplici Funzioni Religiose che, a partire dal Mattutino Solenne di lunedì 26 settembre, sono proseguite fino alla Solenne Divina Liturgia, presieduta da Sua Ecc.za Mons. Marcello SEMERARO, Vescovo di Albano e Delegato Pontificio presso il sito abbaziale. Il Sindaco FONTANA ha rinnovato la tradizionale Offerta dei Ceri, mentre la Corale Polifonica di Grottaferrata ha eseguito magistralmente i Canti Melurgici previsti nella cerimonia. Presente alla Cerimonia anche una rappresentanza delle Forze di Polizia e dei Corpi Armati dello Stato di Frascati, formata dal Tenente Colonnello dei Carabinieri Stefano COTUGNO, dal Tenente Colonnello della Guardia di Finanza Giuseppe PASTORELLI e dal Maggiore dei Carabinieri Melissa SIPALA, nonché il Sostituto Commissario della Polizia di Stato Pina FORMISANO ed il Comandante FERRANTE. Hanno partecipato inoltre l’Assessore al Turismo, Andrea DE SANCTIS, i Consiglieri Giampaolo PETROSINO, Alessandro PIZZICANNELLA, Andrea MECOZZI ed Elviso ROSCINI. Nel pomeriggio del giorno 26, l’area del Nuovo Mercato Coperto ha ospitato “Sistema Sposa Grottaferrata”, una rassegna di realtà che operano nel campo dei matrimoni. Durante l’evento si è esibita la cantante Edith Brinca, nota per il Programma Televisivo “The Voice of Italy”. La giovane artista ha cantato numerosi brani accompagnandosi col suono della chitarra acustica. Alle 21.00 è iniziata la serata conclusiva del Settembre Grottaferratese e della Festa Patronale. Tantissimi i Cittadini in attesa della sfilata di moda del “Sistema Sposa Grottaferrata”, in cui sono stati presentati modelli di tre differenti Atelier. Il concerto finale, iniziato alle 22.30, ha visto esibirsi l’Italian Brass Band, un’orchestra che annovera musicisti delle più importanti formazioni ed ensembles italiane. Sulle note dei maggiori compositori del Cinema, il pubblico è stato piacevolmente trascinato in opere tratte da pellicole storiche, oltre a poter ascoltare esecuzioni di grandi classici, come ilNabucco di Giuseppe Verdi. Infine, occhi rivolti al cielo per l’attesissimo spettacolo pirotecnico dei fuochi d’artificio. In un Piazzale San Nilo gremito da migliaia di persone, si è tenuto un lungo show, che ha illuminato la notte di Grottaferrata ed ha conquistato grandi e piccoli, come sottolineato dal lungo e scrosciante applauso che ha accompagnato gli ultimi fuochi. Il Settembre Grottaferratese 2016 si è distinto quindi per i molteplici e coinvolgenti eventi in calendario, ai quali hanno risposto con grande entusiasmo i Cittadini residenti e quelli accorsi da fuori, sino a raggiungere il pienone in Piazzale San Nilo durante lo spettacolo pirotecnico.

Print Friendly, PDF & Email