I trend del design d’interni 2021/22 fatti di idee, materiali e di un nuovo modo di vivere

Le nuove tendenze nello stile di arredo interno con il vetro protagonista

0
324
arredo

Nel settore dell’arredo d’interni, anche quest’anno i designer non hanno lasciato un solo arredo al caso. Le soluzioni sono per tutti i gusti, da quelli super lusso ai più popolari, passando per gli ecosolidali, funzionali e anche tecnologici. Su tutti spicca l’artigianato, il cui valore viene riconosciuto da molti, specialmente se fatto su misura per risultati super personalizzati. Tanta attenzione all’ambiente, che coinvolge tutti e orienta verso processi di produzione e materiali di recupero. Di seguito la nostra mini guida su quelli che sono i trend del design degli interni del 2021 e del 2022.

 

La ricerca di uno stile di vita sostenibile

Il modo in cui tutti abbiamo vissuto le nostre case per via delle restrizioni imposte dalla pandemia ha generato il bisogno di creare delle soluzioni abitative sostenibili, spostando l’attenzione sull’impiego di materiali di recupero e non solo, anche i colori rispecchiano la necessità di portare un pizzico di natura all’interno delle abitazioni.

Via libera quindi ai materiali riciclati, con cui poter realizzare arredi ecofriendly: un esempio sono le plastiche biologiche, le ceramiche antibatteriche e il vetro, materiali che oltre a essere riutilizzabili permettono di mantenere le superfici igienizzate e meno soggette ai batteri. Un focus particolare lo merita il vetro, grande protagonista degli arredi per interni in questo ultimo biennio, complice la trasparenza che consente di fruire dei vantaggi della luce naturale.

 

Il vetro: un grande protagonista degli interni

Le tecniche di lavorazione del vetro consentono di creare porte in vetro, box doccia, vetrate scorrevoli e molto altro, con soluzioni colorate e create su misura dai mastri vetrai per contesti sia privati sia commerciali.

Il vetro si presta perfettamente alla lavorazione su misura, in quanto si può colorare e dotare di innumerevoli effetti decorativi. In particolare, le richieste si focalizzano prevalentemente sulla realizzazione di porte scorrevoli in vetro, pannelli divisori che aiutano a ottimizzare e suddividere gli spazi senza sacrificare la luce. Adattabili a ogni spazio e contesto, le declinazioni del vetro sono davvero illimitate, con soluzioni anche opache, che consentono di ottenere una maggiore privacy.

 

A imperare è il minimalismo

Il minimalismo è diventato quasi imperativo. Il trend nelle case e nei locali è quello di rinunciare al superfluo, sempre nell’ottica di un maggiore ordine e pulizia, ma anche per fare spazio al corpo, vero protagonista degli spazi abitativi. Un esempio sono i box doccia, sempre più ampi e spaziosi, con meno ingombri possibile, personalizzati per adattarsi a ogni spazio.

 

Il must degli open space

Tra le attuali tendenze c’è quella sempre più spiccata degli open space. Protagonista sempre la luce, che non incontra più ostacoli perché i confini tra le varie stanze vanno scomparendo. Il salotto ospita la cucina, o l’angolo cottura, il soggiorno può comprendere anche una zona destinata al lavoro, e, più in generale, gli spazi vengono pensati per essere funzionali, adatti quindi allo svolgimento di più attività differenti. Anche qui troviamo il vetro, la pietra e il legno come materiali maggiormente richiesti, per un impatto estetico molto elevato e un impatto ambientale minimo.

 

Dal bedding ai materassi artigianali: il successo del Made in Italy

Il settore del made in Italy spopola anche nel segmento del bedding, ossia quello che riguarda la biancheria da letto. Il mercato si è scoperto molto ricettivo, con proposte che hanno come denominatore comune l’utilizzo di materiali al 110% naturali, un’opzione salutare sia per l’ambiente sia per chi sceglie di orientarvisi. I disegni e i colori sono pressoché infiniti, i materiali e i tessili di alta qualità, che rientrano in pieno nel nuovo concetto di “sartoria per la casa”.

 

Non solo interni

Per quanto riguarda gli esterni, grandi protagonisti degli ultimi due anni, i trend mostrano un orientamento verso le soluzioni di design sempre più ricercate, ma che siano allo stesso tempo funzionali. Per aumentare il comfort negli spazi esterni, spiccano i pergolati bioclimatici, che permettono di creare delle zona d’ombra, trasformando questi spazi in zone living, creando un continuum tra l’interno e l’esterno. In materia di arredi, invece, l’attenzione si rivolge alle forme astratte, alle linee semplici ed eleganti e all’impiego di materiali naturali e pratici da manutenere.