Il Viaggio della Memoria dello Sport olimpico e paralimpico italiano

Presenti il Maestro Luca Nicosanti e il paralimpico Daniele Alfonsi del Toukon karate-do

0
62
viaggiomemoriasport

Dal 4 al 6 febbraio scorso si è tenuto il primo “Viaggio della Memoria” riservato al mondo sportivo italiano organizzato dal Ministro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi in collaborazione con l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e la Comunità Ebraica di Roma e a cui hanno preso parte i più alti vertici dello sport italiano. Tre giorni di riflessione per condividere l’importanza della memoria e per dare inizio ad una serie di iniziative significative a contrasto di ogni forma di razzismo e discriminazione.

Al viaggio ha preso parte una rappresentativa di tecnici e atleti selezionati tra le diverse Nazionali Azzurre delle Federazioni del Coni e del Cip per rappresentare il mondo olimpico e paralimpico. A partecipare con la selezionata delegazione il Maestro Luca Nicosanti e l’atleta paralimpico Daniele Alfonsi a rappresentanza del karate e della Nazionale Azzurra della Federazione Fijlkam. Un grande onore per la veliterna asd Toukon karate-do e per l’intera città di Velletri a garanzia dell’impegno personali sul campo anche in questo ambito. Partenza all’alba di domenica 4 febbraio dall’aeroporto militare di Pratica di Mare alla volta della città di Cracovia la cui visita ha interessato il primo giorno di permanenza con la visita alla fabbrica di Schindler e al quartiere ebraico, per poi dedicare tutta l’attenzione necessaria ai campi di concentramento di Auschwitz-Birkenau.

“Sono stati i momenti emotivamente più profondi – racconta il ministro Abodi -quelli che hanno lasciato il segno. Da un lato c’è stato il silenzio della riflessione, dall’altro gli sguardi eloquenti di tutti noi, nei quali emergeva evidente la commozione. Credo che ognuno dei presenti entrati in questi luoghi del dolore ne sia uscito diverso. Una visita del genere ti lascia nell’anima qualcosa che ti cambia. Migliora la coscienza”.

Molto intense le emozioni per il maestro Luca Nicosanti e per Daniele Alfonsi che hanno accolto con onore la convocazione per la partecipazione a questo evento esclusivo. Coltivare la memoria, promuovendo il rispetto e l’attenzione alla persona e alla sua formazione globale con tutta la sua originalità è uno tra i principali obiettivi dell’associazionismo sportivo, che nell’asd Toukon viene vissuto sin dalla sua fondazione, perseguito nutrendosi di grandi e significative esperienze di alto valore sportivo e culturale.