Incendio all’ospedale di Tivoli provoca 3 morti

Sfollati pazienti e sanitari dalla struttura mentre affluiscono le reazioni alla tragedia

0
188
incendioativoli

Nella serata di ieri si è sviluppato un vasto incendio all’interno dei locali dell’ospedale di Tivoli. Le fiamme hanno provocato 4 morti. I soccorritori sono intervenuti per sfollare le 200 persone, tra pazienti e personale sanitario della struttura.

“È grande il dolore, immenso lo sconcerto. Una tragedia che adesso ci porta a stringerci ai familiari delle vittime, ai quali rivolgo il mio sincero cordoglio a nome di tutta la Regione Lazio e all’intera comunità colpita. Sono e rimarrò in costante contatto con i soccorritori e con i dirigenti sanitari per fornire tutto il supporto necessario, a partire dall’evacuazione delle centinaia di pazienti. Oggi è il giorno del dolore, ma da subito anche quello dell’accertamento delle cause, dal momento che l’intero ospedale è stato messo sotto sequestro. Quello che intanto posso dire, posto che non conosciamo la dinamica e c’è un’indagine in corso, è che la sicurezza negli ospedali per noi e’ una priorità’, non a caso abbiamo già destinato risorse, centinaia di milioni, per l’antincendio e l’antisismica, di cui 12 milioni per l’area di Tivoli, Palestrina, Colleferro e Subiaco. Voglio pertanto esprimere, adesso, la mia gratitudine totale a tutti gli operatori coinvolti nelle attività di soccorso, ai medici e agli infermieri del nosocomio per l’immediata assistenza. Ma anche le nostre diverse strutture sanitarie che si sono subito attivate per accogliere i pazienti trasferiti da Tivoli”. Lo ha dichiarato il Presidente della Regione Lazio Francesco Rocca giunto sul posto in mattinata.
IL CORDOGLIO DELLA DELEGATA DI CITTA’ METROPOLITANA CRISTINA MICHETELLI
“Esprimo profondo dolore e tutta la mia vicinanza ai familiari delle vittime e ai feriti dell’orribile incendio sviluppatosi questa notte nell’Ospedale San Giovanni Evangelista di Tivoli”, così la Delegata al Bilancio e Patrimonio della Citta’ Metropolitana Cristina Michetelli. “Attendiamo di conoscere la dinamica e le cause di questa tragedia per comprendere appieno quanto accaduto. Nel frattempo un ringraziamento sentito a chi ha prestato i soccorsi e a tutti gli operatori che si sono prodigati per mettere in sicurezza gli altri pazienti.  Seguiremo con attenzione i prossimi sviluppi della vicenda”. Cosi conclude Michetelli.

SANNA PRESTO SUL LUOGO DELLA TRAGEDIA

“Siamo sconvolti per la tragedia che ha causato vittime all’Ospedale San Giovanni di Tivoli. La Città metropolitana di Roma si stringe al dolore delle famiglie e ringrazia i soccorritori che sono stati impegnati tutta la notte per evacuare centinaia di pazienti dai reparti coinvolti dalle fiamme. Prima di capire la dinamica e la causa dell’incendio, la Città metropolitana di Roma è a disposizione per ogni eventuale esigenza e per mettere a disposizione il personale per gli aiuti. Il nostro distaccamento della Polizia Locale di Tivoli si è resa disponibile, con due pattuglie, che si sono rese disponibili a fornire ausilio alle attività di soccorso, assieme alle altre forze dell’ordine e ai Vigili del Fuoco che sono stati impegnati in un lavoro molto delicato e impegnativo”. Sono le parole del Vice Presidente della Città Metropolitana di Roma Pierluigi Sanna che si recherà a breve sul luogo dell’incendio.

Anelli (Fnomceo) e Mangiacavalli (Fnopi): “Profondamente addolorati; vicini a famiglie vittime

e a pazienti, grazie a medici, infermieri, soccorritori, strutture”

“Siamo profondamente addolorati dalle notizie sull’incendio scoppiato all’Ospedale di Tivoli. Siamo vicini alle famiglie delle vittime e ai pazienti rimasti intossicati, o comunque coinvolti, e al personale”. Così i Presidenti della Fnomceo, la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, Filippo Anelli, e della Fnopi, la Federazione nazionale degli Ordini delle Professioni infermieristiche, Barbara Mangiacavalli.

“Un grazie a tutti i medici e gli infermieri dell’Ospedale – concludono – che hanno sfidato le fiamme e il fumo per portare in salvo i pazienti. Un ringraziamento a tutti i soccorritori e al personale delle strutture che stanno accogliendo le persone evacuate, per continuare a fornire loro assistenza”.

D’’AMATO (AZ): INCENDIO OSPEDALE TIVOLI TRAGEDIA ENORME, CORDOGLIO PER LE VITTIME.

“L’ incendio all’ ospedale di Tivoli lascia attoniti, una tragedia enorme. Questo è il momento di esprimere cordoglio per le vittime e la vicinanza ai famigliari e un sincero ringraziamento al personale sanitario, ai vigili del fuoco e alle forze dell’ordine che con professionalità e spirito di servizio hanno affrontato una notte terribile. Poi verrà il momento di capire le cause di questa tragedia e le responsabilità. Conosco bene cosa significa affrontare una notte così, il buio, l’odore acre del fumo che arriva in gola, l’ansia per i pazienti da trasferire. Affrontammo l’incendio dell’ospedale Villa San Pietro a Roma e la sua completa evacuazione senza nessun ferito grave e con l’incolumità di tutti i pazienti, in quel caso molte partorienti e neonati. Mi stringo attorno alla comunità di Tivoli e a tutti gli operatori sanitari”. Lo ha dichiarato il Consigliere della regione Lazio e responsabile Welfare di Azione, Alessio D’Amato.

MOVIMENTO CINQUE STELLE DEL LAZIO: “SCIAGURA INAMMISSIBILE. VICINI ALLE FAMIGLIE DELLE VITTIME”

“E’ sconvolgente quello che è successo nella notte all’Ospedale di Tivoli. Auspichiamo che su questa sciagura venga fatta luce al più presto, ma ora, nel momento del dolore, ci stringiamo alle famiglie delle quattro vittime e siamo vicini al personale sanitario, a tutti i pazienti evacuati che hanno vissuto un dramma terribile e alla comunità di Tivoli”. Così il Gruppo M5S alla Regione Lazio.

MATTIA (Pd): “Seguo vicenda preoccupata. Mi stringo al dolore di tutti”

“Questa notte è successa una cosa terribile. Un incendio ha colpito l’ospedale di Tivoli: quattro pazienti morti. Circa 200 persone, tra pazienti e sanitari sono stati fatti evacuare dai vari reparti. Tra questi sette bambini e una donna incinta, portata via tramite una autoscala. Nel guardare le immagini mi vengono i brividi. Seguo con preoccupazione la vicenda che sta colpendo centinaia di pazienti, operatori sociosanitari, le loro famiglie e la città di Tivoli. Mi stringo al dolore di tutti”. Così in un post Fb la consigliera regionale Pd del Lazio Eleonora Mattia.

UGL: “GARANTIRE SICUREZZA PAZIENTI E LAVORATORI”

“Apprendiamo con sgomento dell’incendio divampato nell’ospedale di Tivoli che ha provocato la morte di 4 pazienti e la conseguente evacuazione della struttura. In questo momento drammatico esprimiamo la vicinanza alle famiglie coinvolte in tale tragico evento e la solidarietà a tutti gli operatori del nosocomio tiburtino. Lo stato fatiscente di troppe strutture sull’intero territorio italiano è figlio dell’incuria e dei continui tagli operati negli anni passati che mettono oggi in seria crisi l’agibilità delle stesse e la sicurezza di pazienti e lavoratori. Eventi del genere in un Paese civile sono inammissibili”. Lo hanno dichiarato in una nota congiunta di Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, e Gianluca Giuliano, Segretario Nazionale UGL Salute, in merito all’incendio divampato all’ospedale di Tivoli.

IL COMUNICATO DEI SINDACI DELLA ASL ROMA 5

“Siamo addolorati per quanto accaduto all’ospedale di Tivoli, esponiamo la nostra vicinanza alle famiglie di chi ha perso la vita ed a tutta la comunità Tiburtina.
Vogliamo dire pubblicamente che siamo a completa disposizione, così come le nostre comunità che sono pienamente solidali con quella di Tivoli; i nostri ospedali dovranno fare uno sforzo immane per reggere l’urto ma sono pronti a farlo, anzi lo stanno già facendo.
Siamo vicini anche alla Direzione Aziendale Asl ed alla Regione Lazio, ad entrambe abbiamo comunicato la nostra piena messa a disposizione.
Ringraziamo tutto il personale ed i soccorritori per l’abnegazione e lo sforzo eroico fatto in queste ore”. Così in una nota i sindaci dei Comuni di Colleferro, Monterotondo, Subiaco e la Commissaria del Comune di Palestrina.