Istituzioni a confronto su ambiente e sostenibilità

Lo scorso 5 Aprile amministratori locali e parlamentari, italiani ed europei, a confronto sui temi più caldi dell'ambiente, con una particolare attenzione al termovalorizzatore voluto dal Sindaco di Roma Gualtieri

0
93
convegnoambiente1

Una Sala Nobile gremita ha sottolineato l’attenzione suscitata dall’evento “Ambiente e Sostenibilità, strategie di resilienza urbana e delle comunità”, promosso dall’associazione “PrimaLeIdee” e da “Territorio e Partecipazione, tenutosi lo scorso venerdì 5 Aprile. Un momento di confronto e approfondimento tra diversi livelli istituzionali sui temi cruciali legati alla sostenibilità ambientale e alla resilienza delle comunità urbane, con particolare attenzione rivolta alle realtà del territorio, con particolare riferimento ai Castelli Romani, con uno sguardo ampio, anche sulle linee di sviluppo nazionali, tracciate con il PNRR, grazie alla partecipazione di Fabrizio Penna, Capo Unità di Missione Pnrr presso il Ministero dell’ Ambiente e della Sicurezza Energetica e dell’On. Nicola Procaccini Copresidente gruppo dei Conservatori e Riformisti (ECR) al Parlamento europeo e responsabile ambiente ed energia di Fratelli d’Italia.

convegnoambiente2

L’evento rientra in una serie di iniziative che l’On. Andrea Volpi e il Sen. Marco Silvestroni stanno promuovendo per approfondire diverse tematiche nazionali, al fine di calarle sulle realtà locali, partendo proprio dagli amministratori e dai cittadini. Un format innovativo che si inserisce proprio dove l’Italia trova più difficoltà nella messa a terra dei progetti: allorquando arriva il momento di tradurli in concreto sul territorio. Un confronto preventivo e continuo che vada ad accompagnare i progetti, per efficentare, semplificare e velocizzare la loro realizzazione.

“E’ importante il confronto continuo con le amministrazioni locali” ha commentato il dott. Penna a margine dell’evento. “Dobbiamo divulgare i benefici del PNRR, raccontare i contenuti e spiegare regole e dinamiche. L’area metropolitana di Roma e in particolare i Comuni dei Castelli Romani sono un grande laboratorio di sostenibilità, che può trarre beneficio dalla rivoluzione verde dell’economia circolare e dalle prospettive offerte dalle Comunità energetiche rinnovabili”.

Sul piano Europeo l’On. Procaccini ha evidenziato come “in questi anni in Europa è prevalsa  una visione ambientalista ideologica,  che non ha tenuto conto della realtà e delle esigenze dei cittadini”. Secondo il responsabile ambiente ed energia di Fratelli d’Italia “questo ha creato gravi storture e danni all’economia e alla società. Una visione imposta dalle sinistre che vede l’uomo non come alleato ma nemico della natura”. “Noi – ha proseguito nel suo intervento – abbiamo combattuto questa visione perché l’uomo è invece il primo custode della natura, soprattutto chi ci vive e lavora da generazioni come agricoltori, allevatori, pescatori”

convegnoambiente3

Non sono mancati i passaggi sui temi più cari al territorio dei Castelli Romani, primo fra tutti il nuovo Termovalorizzatore. Il Sen. Silvestroni ha dichiarato di aver presentato tre interrogazioni parlamentari sul tema perché con questo progetto “in gioco ci sono sia i soldi dei contribuenti ma anche la loro salute e la tutela dell’ambiente”. Per il coordinatore di FDI Provincia di Roma sono tante le domande senza risposta. Ad esempio ha commentato: “vorrei capire come mai mentre l’Europa considera gli impianti di termovalorizzazione contrari all’economia circolare, troppo costosi e obsoleti, la sinistra a Roma vuole un inceneritore, la stessa sinistra che in campagna elettorale dichiarava che era contraria alla costruzione di nuovi impianti. Fra l’altro se come dice Gualtieri l’intento è di portare al 65% la raccolta differenziata come da obiettivo EU entro il 2030, che senso ha costruire un mega impianto che serve a bruciare rifiuti indifferenziati?”

Sul tema Europa e Rifiuti è tornato anche l’On. Procaccini “la tecnologia – ha detto – è un fondamentale alleato per creare una un futuro più sostenibile e questo vale anche per un tema importante come il ciclo dei rifiuti. L’impianto di lavorazione dei rifiuti previsto dal Comune di Roma non va in questa direzione, perché, oltre alla infelice collocazione, pretende di utilizzare una tecnologia che da anni non viene più utilizzata in alcuna parte del mondo”.

Per l’On. Andrea Volpi “sostenibilità, energia pulita, siccità, città sostenibili, ciclo dei rifiuti, turismo sostenibile, spreco alimentare, calamità naturali, qualità dell’aria, cambiamenti climatici…sono tutti argomenti costantemente al centro del dibattito politico ed è per questo che insieme ai rappresentanti dei vari livelli istituzionali, dagli enti locali al Parlamento Europeo, abbiamo voluto dare il via a questo ciclo di iniziative”. Nello specifico, il Sindaco di Lanuvio ha incentrato il suo intervento sulle modalità e sugli strumenti di attuazione dell’Agenda2030. “Per Fratelli d’Italia – ha dichiarato – l’ambiente e la sostenibilità sono al centro dell’agenda politica, ma è necessario che da parte dell’Europa ci sia più coerenza e risposte concrete calibrate in base alla caratteristiche delle singole Nazioni. È importante – ha continuato – che le amministrazioni abbiano a disposizione tutti gli strumenti necessari per mettere realizzare i progetti ambizioni che l’agenda 2030 propone ma per farlo è necessario anche metterla in discussione per provare ad attualizzarla. Ciò che è richiesto è ambizioso e difficile da realizzare se si continua a buttare la palla in tribuna e a lasciare gli Stati da soli nell’immaginare politiche e strumenti utili. La pianificazione prevista dal PNRR – conclude – è un buon modo per cominciare ad approcciarsi al tema della sostenibilità e della resilienza delle comunità urbane in modo costruttivo e allo stesso tempo patriottico”.

Il prossimo appuntamento sarà venerdì 12 aprile dalle ore 17:30 ad Ariccia per discutere insieme agli assessori della Regione Lazio Giancarlo Righini e Manuela Rinaldi, del nuovo piano triennale relativo alla rete viaria regionale.

convegnoambiente4