La tragedia dell’Afganistan e la storia di Khatera

Enrica Cammarano: "Khatera potrebbe essere una ventiseienne come tante… spensierata e impegnata, entusiasta della vita e innamorata. Invece Khatera in poche ore ha perso tutto… ha perso la libertà. La sua storia racconta l’Afghanistan di oggi e quanto sta accadendo in un silenzio assordante, doloroso, impietoso".

0
309
Khatera potrebbe essere una ventiseienne come tante… spensierata e impegnata, entusiasta della vita e innamorata.
Invece Khatera in poche ore ha perso tutto… ha perso la libertà.
La sua storia racconta l’Afghanistan di oggi e quanto sta accadendo in un silenzio assordante, doloroso, impietoso.
donne_afganistan
Donne Afganistan

Sí, impietoso, perché la storia di Khatera è la storia di tante, troppe altre donne e bambine che hanno avuto la sfortuna di nascere e vivere in un Paese che non conosce diritti umani.

Ecco le sue parole:
“Sono una donna, di etnia hazara e possiedo un piccolo negozio. Inoltre ho studiato Sociologia. E tutte queste cose che io sono, per i talebani sono un problema, un peccato e un crimine. Questa è la mia storia e quella di milioni di donne afgane. Devo occuparmi di mia madre e perciò non posso lasciare l’Afghanistan. So perfettamente che la presa del potere da parte dei talebani comporterà la fine dei miei sogni, dei miei piani, e forse, della mia stessa vita.
Imploro la comunità internazionale e tutti i paesi che rispettano i diritti umani, in particolare i diritti delle donne, affinché riflettano su ciò che significa il trionfo dei talebani.
Mi piace pensare che la comunità internazionale non dovrà mai dire “avremmo potuto prevenire tutti i crimini e le atrocità perpetrate dai talebani, ma abbiamo deciso di andarcene”.
Piacerebbe anche a me… ma so già che rimarrà un desiderio profondo e irrealizzabile!!
di Enrica Cammarano
Print Friendly, PDF & Email