Lariano approvato piano nuclei edilizi riperimetrati

Lariano approvato nell'ultimo Consiglio Comunale straordinario il piano interventi riferito ai nuclei edilizi riperimetrati

0
566
crocetta_consiglio_lariano
Un momento seduta consiliare a Lariano con l'intervento vice sindaco Claudio Crocetta

Nell’ultima seduta straordinaria di Consiglio Comunale approvato con undici voti a favore della maggioranza Prima Lariano l’unico punto relativo al piano di interventi ai sensi dell’art 2, commi 4 e 5 della legge regionale 6/2007 riferito ai nuclei edilizi riperimetrati ai sensi della legge regionale 28/1980.

Lariano, nel corso dell’ultima seduta straordinaria di Consiglio Comunale di Giovedì 15 Febbraio, si è discusso circa l’unico punto all’ordine del giorno circa il programma di interventi ai sensi dell.’art 2, commi 4 e 5 della L R 6/2017 riferito ai nuclei edilizi abusivi perimetrali ai sensi della legge regionale 28/1980. Ad esporre il punto all’ordine del giorno il vicesindaco e assessore all’urbanistica Claudio Crocetta:”Il punto che portiamo in discussione è relativo al piano di interventi per partecipare al bando regionale relativo alle zone di recupero urbanistico. Tenuto conto che tra i nuclei perimetrati ai sensi della legge regionale 28/80 di cui all’art 18 delle Nta del PRG vigente sono stati individuati i nuclei 4,6,9 in quanto densamente occupati da edilizia residenziale abusiva. Nello specifico si tratta delle zone E di recupero urbanistico nucleo 4 località Fontana Quarantola, nucleo 6 località Colle dei Galli, nucleo 9 località Quarantola. Il tutto al fine di interventi di recupero di edilizia abusiva e realizzazione di rete fognaria. Tutte le specifiche sono nella delibera. Speriamo che partecipando a questo bando regionale avremmo la concessione del contributo”. Il consigliere del gruppo di opposizione Movimento per Lariano Sabrina Verri nell’intervento ha evidenziato che “i documenti relativi a tale punto all’ordine del giorno ci sono arrivati solo martedì in tarda mattinata”. Poi la stessa ha affermato:”Come sono state individuate tali aree con quali parametri sono state scelte? Ben vengano i fondi regionali, ma su un punto cosi importante sicuramente ci si poteva lavorare di più con maggiore discussione visto che il bando è datato 19 dicembre”. E’ intervenuto anche il consigliere di Prima Lariano Sergio Bartoli” Quando ci sono finanziamenti in arrivo non ci può che essere parere favorevole. Sicuramente relativamente alla rete fognaria c’è necessità ove fosse possibile di discutere e mettere su un progetto più ampio per poter creare una dorsale e risolvere il problema idrico e rete fognaria anche con coinvolgimento della zona alta di Lariano che parta da Colle Paccione passando per Arcioni e sicuramente dotare la città di altre infrastrutture”. Il sindaco di Lariano Maurizio Caliciotti:” Riteniamo di aver dato un indirizzo coerente con il bando. Questo bando ricordiamo prevede un finanziamento massimo di 800.000 euro, che non impedisce però ulteriore progettualità. Operiamo nel rispetto del nostro programma non escludendo nessuna zona ma cercando di recepire e cogliere tutte le opportunità che ci si presentano. Il progetto specifico per il recupero di tali zone individuate ci sarà se arriverà il finanziamento regionale. Ricordiamo che abbiamo avuto in passato dieci anni di vuoto. Dal nostro insediamento nel 2012 stiamo ricostruendo una certa progettualità e sono stati messi in piedi tanti progetti. Abbiamo intenzione di realizzare tanti progetti, sono necessarie risorse e stiamo valutando tutti i canali da percorrere. E’ in fase di ultimazione l’implementazione del Depuratore di Valle Mazzone con la quale si porteranno da 3000 utenze attuali a 10.000 utenze. Nello specifico si stanno ultimando i lavori di interramento della linea elettrica e a breve entrerà in funzione la nuova cabina elettrica. L’auspicio è che per questa estate si possa avere un impianto di depurazione avanzato che soddisfi le esigenze attuali e future della nostra comunità”. L’assessore al patrimonio Fabrizio Ferrante Carrante ha specificato che: “nella delibera in approvazione oggi, è specificato che sono stati individuati questi tre nuclei 4, 6,9 in quanto oltre ad essere occupati da edilizia abusiva e fortemente connotati da conformazione urbana disordinata, nonché privi di rete fognaria e favoriti per le caratteristiche altimetriche e di distanza dai tratti di rete fognaria già esistente e quindi sono stati prescelti per le caratteristiche tecniche”. Il gruppo di opposizione Insieme per cambiare ha espresso il voto di astensione in quanto ha affermato la consigliera Tiziana Cafarotti ”La pianificazione deve essere partecipativa e non esclusiva”. Voto di astensione anche del consigliere Sabrina Verri del gruppo Movimento per Lariano. Voto di astensione dell’assessore Ilaria Neri che ha evidenziato che “sarebbe stata necessaria una una maggiore preventiva discussione su tale tematica per sviscerare alcuni dubbi”. Punto approvato con undici voti a favore della maggioranza Prima Lariano.

Print Friendly, PDF & Email