L’Innova Carlisport Ariccia calcio a cinque vola a Molfetta

0
1137
Innova Carlisport Ariccia
Innova Carlisport Ariccia timeout

L’Innova Carlisport non vuole smettere di stupire. Dopo aver eliminato una delle favorite dei play off e fresca vincitrice della Coppa Italia di categoria (la Paolo Agus), la squadra di mister Mauro Micheli è pronta per il triangolare del secondo turno. Nella gara d’esordio l’Odissea 2000 di Rossano Calabro ha battuto 8-1 il Real Molfetta, primo avversario (domani, sabato, ore 15) degli ariccini in questa fase. «Il risultato della prima gara – sostiene mister Micheli – ci deve far capire che non possiamo sbagliare. Se non facciamo punti, all’ultima saremmo costretti a vincere con una goleada e non credo sia una cosa fattibile. Quindi lavoro, lavoro e lavoro. Delle squadre del nostro girone non sappiamo quasi nulla. Aver riposato nella prima giornata, comunque, non è stata una brutta notizia, abbiamo preparato il match di Molfetta con accuratezza». Un passo indietro per rivivere con il pensiero l’impresa dell’eliminazione della Paolo Agus. «Abbiamo fatto una grande gara in Sardegna e gli applausi dello sportivissimo pubblico di casa ne sono la riprova. Anche all’andata avevamo fatto bene, ma allo stesso tempo avevamo letteralmente regalato due gol su tre. Al ritorno serviva la partita quasi perfetta e ci è riuscita: l’avevamo preparata in una determinata maniera e siamo stati bravi e fortunati a indovinare cosa fare». Mister Micheli aveva più volte definito “un premio” il fatto di essere arrivati a questi play off. Ma la determinazione e la voglia con cui il gruppo ariccino si sta esprimendo non sembrano mettere “limiti” alle possibilità dell’Innova Carlisport. «Abbiamo qualità e quantità – conferma Micheli -: se continueremo ad essere umili come nel doppio confronto con quella che ritenevamo la migliore squadra di serie B, niente è precluso. Se invece dovessimo pensare di essere i più bravi potremmo ottenere solo figuracce». Dopo la sfida di sabato in terra di Puglia, l’Innova Carlisport chiuderà il triangolare in casa sabato 11 maggio contro i calabresi dell’Odissea 2000.

Print Friendly, PDF & Email