Lombardo Sette estrattivo essenziale, proponiamo patto del triplice guadagno”

Il candidato Sindaco di Guidonia del Nuovo Polo Civico Mauro Lombardo interviene sul tema del rilancio del settore del travertino

0
87
lombardomau

“Ho incontrato – spiega Mauro Lombardo, candidato Sindaco del Nuovo Polo Civico – gli imprenditori del Centro per la Valorizzazione del Travertino Romano. Mi sono confrontato con loro ed ho ascoltato le loro necessità e le richieste nei confronti della prossima amministrazione comunale. Nel corso dell’incontro, che è stato molto proficuo ed interessante, ho esposto il nostro punto di vista e gli elementi programmatici del Nuovo Polo Civico in ordine al settore estrattivo”.

“Un tema certamente cruciale per il destino di questa Città è quello del travertino  – prosegue Lombardo – che negli ultimi anni è stato approcciato in modo ideologico e non pragmatico. Secondo noi è tempo di abbandonare le contrapposizioni tra pubblico e privato e sostituirle con la sinergia. Il Nuovo Polo Civico vuole collocarsi accanto a tutte le attività produttive del nostro territorio, cave comprese, in funzione di supporto, facilitazione degli adempimenti burocratici, aumento delle certezze sul futuro con conseguente ausilio alla pianificazione industriale e alla programmazione degli investimenti. Il tutto in cambio di una maggiore attenzione alle ricadute sociali e ambientali delle attività economiche private. In altri termini la nostra amministrazione si prefigge di favorire ogni attività produttiva, naturalmente nel pieno rispetto delle norme, al fine di creare nuova ricchezza a vantaggio di tutti”.

“Noi – conclude il candidato sindaco del Nuovo Polo Civico – proponiamo un patto tra imprenditori e amministrazione pubblica che definiremmo ‘il patto del triplice guadagno’ per ottenere risultati proficui per i privati, il sociale e l’ambiente. Vogliamo favorire lealmente il guadagno privato, che giustifica gli investimenti dell’imprenditoria e il connaturato rischio d’impresa, propiziando anche un contestuale guadagno sociale, in termini per esempio di occupazione e maggiori entrate fiscali per il Comune, ai quali si dovrà affiancare perfino un guadagno ambientale che deve, oramai si è capito, ad ogni costo accompagnare lo sviluppo economico per renderlo sostenibile nel tempo”.