L’Under 19 regionale del Citizen è pronta per il rush finale

Mister Angelo Grande commenta il pareggio con l'ultima della classe Mundial

0
71
grandecitizen

L’Under 19 regionale del Citizen è pronta per il rush finale. La squadra di mister Angelo Grande naviga nelle zone alte della classifica del girone e, nonostante il pareggio dell’ultimo turno sul campo del Mundial fanalino di coda, si trova a quattro punti dalla coppia di seconde composta da Astrea e Achillea: “Il nostro primo obiettivo stagionale è e rimane quello di valorizzare ragazzi e di farli entrare nel giro della prima squadra che milita in Eccellenza – dice Grande – In questa stagione è già capitato per cinque o sei ragazzi e questa è la soddisfazione maggiore. Con l’organico al completo potremmo anche competere per il secondo posto, ma le esigenze della prima squadra hanno la priorità”. Grande ha una lunghissima esperienza a livello di settore giovanile, avendo avuto trascorsi importanti con società blasonate come Savio, Tor Tre Teste, Lodigiani e Almas. “Ho allenato tanti ragazzi e alcuni di loro mi hanno regalato la soddisfazione di arrivare tra i professionisti e addirittura in serie A, come Christian Terlizzi (ex difensore di Palermo e Catania, tra le altre, ndr). Quando in estate il mio amico di “vecchia data” Tonino D’Auria, presidente della Citizen, mi ha proposto questo incarico, non potevo proprio rifiutare. Con lui siamo cresciuti insieme a Pietralata da ragazzi e poi siamo rimasti sempre in contatto, anche se questa è la prima esperienza sportiva che condividiamo”. Grande fa un passo indietro per parlare del pari col Mundial e poi si proietta in avanti al prossimo turno: “Quello di sabato scorso è stato un match particolare in cui ci sono stati dodici ammoniti e quattro espulsi. Noi abbiamo sbagliato nel primo tempo un rigore con Imperi, poi siamo rimasti in nove e abbiamo subito la rete dello svantaggio. Nel secondo tempo Recchia ha siglato l’1-1 mentre giocavamo in nove contro dieci, ma alla fine non siamo riusciti a ribaltarla. Venivamo dal bellissimo pari col Montespaccato, dominatore del girone, e un punto col Mundial non ci lascia soddisfatti, ma sono partite che possono capitare. Sabato ospiteremo la Polisportiva Ostiense e anche se siamo un po’ rabberciati, vogliamo provare a fare bene. All’andata vincemmo 2-0, ma loro sono un’ottima squadra e davanti hanno un buon potenziale”.