Mangiare bene aiutando il prossimo

E' la sfida di Natale lanciata dalla Cooperativa La Nuova Arca di Roma

0
62
lanuovaarca

Mangiare bene aiutando il prossimo. Questa la sfida lanciata al Natale dalla cooperativa La Nuova Arca di Roma, che da inizio dicembre sta promuovendo la vendita online di box contenenti prodotti enogastronomici. Il ricavato andrà a finanziare percorsi di tirocinio a sostegno delle donne svantaggiate.

Fondata nel 2007 per dare accoglienza a donne sole con bambini, oggi l’azienda solidale gestisce una casa famiglia e appartamenti di semi autonomia a Castel di Leva e un’impresa agricola per progetti sociali. In circa cinque ettari di terreno i migranti e i rifugiati ospiti coltivano frutta e ortaggi biologici certificati. A confezionarli le mamme, attive anche nella lavorazione degli ordini e nei servizi di catering. I pacchi vengono venduti attraverso l’e-commerce del sito e la spesa può essere consegnata direttamente a casa.

L’iniziativa aiuterà la cooperativa a superare la crisi economica provocata dagli aumenti dei costi fissi derivati da inflazione e rincari energetici. «L’impatto più forte è sulla gestione quotidiana, perché la casa famiglia è a tutti gli effetti una casa e ospita fino a cinque nuclei, più la stanza degli operatori – dice Marta Michetti, responsabile raccolte fondi La Nuova Arca –. In particolare preoccupa il caro bollette, dato che siamo in aperta campagna e qui il freddo si fa sentire di più. I dipendenti si organizzano in turni per riuscire a utilizzare l’ufficio più piccolo. Certo, usufruiamo di contributi comunali ma, oltre ad essere oggetto di lunghe battaglie, coprono i costi indispensabili e non vanno di pari passo con l’inflazione».