Marino, inaugurato il nuovo Terrazzone in occasione di Calici di Stelle

Amministrazione Colizza: "Grande successo per Calici di Stelle e l'osservazione delle stelle sul Terrazzone, nuovo simbolo distintivo di Marino"

0
79

“Apertura dell’evento l’inaugurazione del nuovo TERRAZZONE.

Disponibile il video reportage dell’evento

https://youtu.be/DZub5a7e9vQ

Alle ore 18:00 di sabato 07 agosto, il Sindaco di Marino avv. Carlo Colizza e l’Assessore alle Attività Produttive Ada Santamaita, alla presenza di molti rappresentanti della Giunta e del Consiglio, cittadini e ospiti,  hanno inaugurato il nuovo “Terrazzone” nella sua veste di “giardino” e spettacolare belvedere. Il Terrazzone, il cui restyling è iniziato nel novembre 2020, si affaccia sul bosco Ferentano, le Cave di Peperino e consente di spaziare con lo sguardo fino a Roma e al mare”. Lo rende noto Ufficio Stampa Comune di Marino.

GRANDE SUCCESSO PER CALICI DI STELLE E L’OSSERVAZIONE DELLE STELLE SUL “TERRAZZONE”, NUOVO SIMBOLO DISTINTIVO DI MARINO

La V Edizione di Calici di Stelle è stata, per la città di Marino, un vero e proprio evento nell’evento e un banco di prova per uno dei luoghi più aggregativi della città: il Terrazzone restituito alla cittadinanza dopo il restyling.

Alle ore 18:00 di sabato 07 agosto, il Sindaco di Marino avv. Carlo Colizza e l’Assessore alle Attività Produttive Ada Santamaita, alla presenza di molti rappresentanti della Giunta e del Consiglio, cittadini e ospiti,  hanno inaugurato il nuovo “Terrazzone” nella sua veste di “giardino” e spettacolare belvedere. Il Terrazzone, il cui restyling è iniziato nel novembre 2020, si affaccia sul bosco Ferentano, le Cave di Peperino e consente di spaziare con lo sguardo fino a Roma e al mare.

Non solo un belvedere restituito ai cittadini” ha detto il Sindaco nel suo discorso inaugurale prima del tradizionale taglio del nastro “ma un luogo che, fermo sin dagli anni ’60, rinasce oggi grazie ai cinque milioni che abbiamo richiesto per la rigenerazione urbana destinati proprio ai luoghi più dimenticati del centro storico. Con la riapertura del Mitreo,  prevista per il 23 settembre, e con il raccordo con la vicina stazione ferroviaria, questo intervento consentirà di fruire delle bellezze della nostra città in una sorta di circuito di trekking urbano archeologico-culturale che caratterizzerà la nostra amata città”.

Il Terrazzone è rimasto fermo per decenni e oggi è un nuovo simbolo da tutelare e rispettare” ha affermato Ada Santamaita. “Sono felice di poterlo inaugurare proprio nel giorno di Calici di Stelle per brindare insieme e guardare le meraviglie del cielo in un contesto reso ancora più suggestivo dal sistema di illuminazione che è stato progettato”.

La manifestazione Calici di Stelle anche quest’anno, è stata organizzata dall’Associazione Culturale GREEN MIND- il bene comune della terra, presidente Marco Fabi  e project manager Tiziana Marinelli. L’evento, uno dei più attesi dell’estate,  ha offerto un ricco programma che si è svolto nel pieno rispetto delle disposizioni in materia di COVID19 che ha visto la presenza di molti ospiti provenienti dalla capitale e non solo. Marino, infatti, ha registrato, in questa occasione, la presenza di molti turisti stranieri, soprattutto, francesi e inglesi.

Mi sta a cuore ringraziare vivamente gli organizzatori, Marco Fabi e Tiziana Marinelli e, naturalmente, i fornitori, i collaboratori, i ristoratori e le Associazioni che hanno voluto aderire al progetto” ha dichiarato ancora l’Assessore alle Attività Produttive Ada Santamaita “e tutti gli uffici che, ognuno per la propria competenza, hanno reso possibile l’organizzazione e il successo della manifestazione”.

Sono state molte le attività coinvolte: tre ristoranti –  Cantina ColonnaLa Credenza  e l’Osteria ai Forni, che hanno proposto piatti in abbinamento con i vini locali, l’Accademia Castrimeniense Onlus ha proposto un gioco artistico in voga negli anni Trenta, l’Associazione Tuscolana di Astronomia “Livio Gratton” ha consentito di osservare i pianeti più belli del sistema solare con alcuni telescopi posizionati sul Terrazzone.

La professoressa Martina Michelangeli, accompagnata dal maestro Francesco Paniccia e dagli attori Giuseppe Renzo e Daniela Sistopaolo, ha introdotto il secondo canto dell’Inferno di Dante per celebrare i settecento anni dalla sua morte scegliendo, proprio, il canto in cui il Sommo Poeta racconta di come l’amata Beatrice chiese, in suo favore, l’aiuto al poeta Virgilio affinché potesse aiutarlo nell’arduo cammino. Oltre che per la lettura dedicata a Dante, è d’obbligo ringraziare l’Associazione SENZA FRONTIERE ONLUS anche per la proiezione del film Saint Amour presso la Sala Lepanto. Importanti sono stati i contributi  della scuola di ballo SWINGHAUS che ha impartito lezioni di swing ai presenti incuriositi, dopo un’esibizione di coppia davanti ad un panorama mozzafiato; della band Rollabilly che si è esibita dal vivo sulla  scalinata di Palazzo Colonna; di Legambiente Appia Sud – “IL RiccioAPS che ha curato il trekking urbano alla scoperta dei siti più suggestivi della città; della Fondazione Italiana Sommelier che ha messo a disposizione tre sommelier per guidare le degustazioni in abbinamento nei ristoranti ed ha curato le degustazioni di vini presso lo stand allestito in piazza della Repubblica; del Museo del Vino- Cantina Fabi, che ha curato l’esposizione di attrezzi agricoli sulla scalinata di Palazzo Colonna e dei produttori vitivinicoli di Marino, veri protagonisti dell’evento: Azienda Agricola Aldo Fabi & Figli (Gens Fabia), Cantina Raparelli, Cantine Nicolini, Colle Picchioni, Dino Limiti, Gotto D’Oro, Castel De Paolis.

Un ringraziamento va anche ai fornitori che hanno contribuito con la loro professionalità all’allestimento degli spazi:  Mario Carbonari, Cristiano Consoli, Vivaio Lancioni.

Calici di Stelle, per città di Marino, rappresenta un’importante occasione di promozione territoriale che punta a creare e rafforzare il network di operatori locali – sia culturali che economici, con lo scopo di avviare un processo di crescita  condiviso, a beneficio dell’intera comunità.

Il numero di visitatori è aumentato nelle cinque edizioni, così come il gradimento rispetto ai contenuti proposti dimostrando di essere un progetto con un grandissimo potenziale che può offrire un importante contributo per  la crescita turistica ed economica di Marino”. Lo rende noto l’Ufficio Stampa del Comune di Marino.

Print Friendly, PDF & Email