Marino, Sala Giovanni XXIII gremita per Marco Onofrio

0
1481
presentazione_marco_onofrio
Presentazione del libro di Marco Onofrio a Marino
presentazione_marco_onofrio
Presentazione del libro di Marco Onofrio a Marino

Entusiasmo e partecipazione per la presentazione, avvenuta sabato pomeriggio a Marino nella sala Giovanni XXIII, del libro “Diario di un padre innamorato” di Marco Onofrio. All’evento, oltre all’autore, sono intervenuti Aldo Onorati, Angela Tibullo e Patrizia Manoni. Quest’ultima, dopo la lettura di alcuni passi del romanzo da parte di Marco Onofrio, ha aperto il dibattito. La dirigente scolastica dell’istituto “Maestre Pie Venerine” di Marino ha raccontato, di fronte ad una Sala Giovanni XXIII gremita per l’occasione anche da numerosi bambini, la propria conoscenza diretta di Marco Onofrio come padre: «La piccola Valentina frequenta la scuola dove lavoro, questo mi ha dato l’opportunità di conoscere suo padre. Quello fra Marco e sua figlia è un amore profondissimo, che non si vede tutti i giorni, nonostante io abbia a che fare, per motivi professionali, con tantissimi genitori». Il poeta e scrittore, Aldo Onorati, ha invece posto l’accento sulla statura dell’autore e dell’opera: «Onofrio è uno degli scrittori italiani più complessi, un artista eclettico e multiforme». Il dantista di fama mondiale riferendosi a “Diario di un padre innamorato” ha detto: «Ci sono libri che ti rimangono dentro per sempre, questo di Onofrio è uno di quelli. Complimenti». A concludere la serie di interventi è stata la dottoressa Angela Tibullo. La nota criminologa ha affrontato lo spinoso tema legato al distacco fra genitori e figli: «Amare i propri figli è importante. Tuttavia occorre essere altrettanto attenti a dargli i propri spazi ed avere la sensibilità giusta di capire quando è il momento di distaccarsi permettendo loro di camminare con le proprie gambe».

Print Friendly, PDF & Email