Mascherine rosa alle forze dell’ordine, dalle donne e uomini in divisa coro di no

Polemica sulla dotazione di mascherine rosa alle forze dell'ordine: abbiamo ascoltato il parere dei diretti interessati

0
375
masherinerosa

Sono giorni di polemiche attorno alla fornitura delle mascherine FFP2 alle forze dell’ordine. Il colore rosa delle stesse pare abbia fatto molto discutere ed alcuni sindacati le hanno definite inadatte ad essere indossate, perché non sarebbero conformi al resto della divisa. Abbiamo voluto chiedere un parere ad alcuni uomini e donne appartenenti alle forze dell’ordine

Partiamo da un appartenente ai reparti speciali dell’Arma dei Carabinieri che così ha risposto: “Possiamo scherzare quanto vogliamo, possiamo fare barzellette, storielle o sketch comici, ma le mascherine rosa sulle divise proprio no. L’uso della divisa delle forze di polizia è disciplinato da specifici regolamenti che impongono sobrietà e decoro. Per qualcuno potrà sembrare una questione di poco conto, ma sono sicuro che quel qualcuno non indossa una divisa. Premetto che sin dall’inizio della pandemia le mascherine che ho usato le ho sempre acquistate io di tasca mia, prima perché erano di difficile reperimento per il reparto, dopo per una questione di confort, volendo scegliere quelle più idonee al mio tipo di servizio (non di prossimità), quindi quelle datemi in dotazione le ho girate a chi faceva un servizio più a stretto contatto con la popolazione  e ne aveva più bisogno. Detto questo, credo che la mascherina in dotazione alle forze dell’ordine debba essere consona all’onorabilità del reparto, oltre che funzionale, quindi va bene bianca come nera o blu istituzionale. Indossando la mia uniforme, molti miei colleghi si sono sacrificati in più occasioni per il bene della popolazione e, per questo le mascherine in dotazione debbono essere conformi”.

Sulla stessa linea un’agente della Polizia di Stato in forza alla Questura di Roma che ci dice: “Sono una poliziotta e indosso la mia uniforme con molto rispetto, stando attenta a seguire ciò che il mio regolamento stabilisce per  rappresentare al meglio la mia Amministrazione nella Società .  Ora la questione delle mascherine rosa diventa improponibile e tanto meno attuabile.  Tutti gli accessori legati all’uniforme  debbono essere consoni e sobri, adottando colori compatibili con essa, evitando così di diventare oggetto di derisione da parte dei cittadini”.