MCD Marino “Siamo al io ti sfamo e tu mi voti?”

Dura nota firmata dal Coordinatore Massimo Prinzi e dal Consigliere Comunale Pamela Ermo del Movimento Civiltà Democratica di Marino

0
451
simbolo
Mcd

Dura nota firmata dal Coordinatore Massimo Prinzi e dal Consigliere Comunale Pamela Ermo del Movimento Civiltà Democratica di Marino

“SIAMO AL: “IO TI SFAMO E TU MI VOTI?

Non può e non deve esserci vergogna per chi trovatosi in difficoltà chiede aiuto e si fa aiutare dalla Collettività. Ci vuole rispetto e una buona dose di sensibilità nel curare certe dinamiche. Tutti, un giorno, potremmo ritrovarci nel disperato bisogno di chiedere aiuto alla propria Comunità. Una Comunità che ha l’obbligo morale e civile di intervenire con la MASSIMA DISCREZIONE. SI VERGOGNI E SI CONDANNI chiunque speculi sulle sofferenze altrui. Quando poi è una parte politica a farlo si comprenda che non è più tempo dei se è dei ma. Non bastavano le bugie le cattiverie e le incapacità amministrative. È diabolico se siamo arrivati al: “IO TI SFAMO E TU MI VOTI” La Protezione Civile di Marino nella persona del Coordinatore Giorgio Moretti bene ha fatto a discostarsi da simili comportamenti. Siamo solidali con la Protezione Civile di Marino di cui tutta la Comunità va fiera e con altrettanta determinazione CONDANNIAMO ogni forma di speculazione e opportunismo degni di chi non ha compreso i veri valori della politica. Sono 4 anni che assistiamo ai capricci e ai voli pindarici di un’Amministrazione che ha contribuito drasticamente a portare una Città all’oblio. MCD Chiede e pretende che lo stesso Sindaco Colizza (capo della Protezione Civile di Marino) si affretti a far rimuovere quel video indegno e CHIEDA SCUSA AL POPOLO MARINESE. Ci giungono altresì notizie di una pseudo associazione di volontariato capitanata da attivisti a 5stelle che agisce confondendo la propria posizione con la Protezione Civile e si dice, addirittura questa associazione abbia speculato sui pacchi da consegnare ai bisognosi apponendo su ognuno di questi il proprio adesivo, come se fossero loro i veri donatori quando tutto il lavoro è stato fatto dalla solidarietà dei Cittadini che la Protezione Civile ha saputo ben gestire. Se così si appurerà allora ci sarà da aspettarsi che le forze dell’ordine e la giustizia intervengano immediatamente. Siamo ancora una Repubblica Democratica. Certi modi di fare vanno subito fermati e le speculazioni vanno condannate e tacciate come azioni inumane e ignobili. La Protezione Civile è al servizio dei cittadini e non del “Movimento 5 stelle” o di qualsiasi altro partito politico”. Lo dichiarano il Coordinatore Massimo Prinzi e il Consigliere Comunale Pamela Ermo

 

Print Friendly, PDF & Email