Migranti, Cgil preoccupata per clima a Rocca di Papa

La Camera del lavoro Cgil Roma Sud Pomezia Castelli sulle contestazioni legate all'accoglienza degli immigrati della Diciotti a Rocca di Papa

0
332
Rocca di Papa
Rocca di Papa

“La Camera del lavoro Cgil Roma Sud Pomezia Castelli esprime preoccupazione
e condanna per le contestazioni, arricchite dal solito corollario di saluti e cori
fascisti, con cui movimenti di estrema destra , Casapound e Fratelli d’Italia,
hanno accolto l’arrivo a Rocca di papa di una parte dei migranti provenienti dalla
nave Diciotti. Ricordiamo che queste persone, reduci da un’odissea in mare ( e
nel porto di Catania) durata oltre dieci giorni, sottoposte a violenze e torture nei
Paesi di provenienza e durante il lungo viaggio, saranno ospitati dalla Cei, senza
alcun onere per lo Stato o per gli enti territoriali, e resteranno nel Centro di prima
accoglienza “Un mondo migliiore” pochi giorni, per poi essere smistati nelle
Diocesi in varie parti d’Italia, secondo le disponibilità offerte. Ancora una volta,
quindi, si cerca di strumentalizzare la presenza dei migranti e alimentare , senza
motivo, la protesta e la rabbia dei residenti.
E’ un meccanismo , ormai noto, per ottenere facile consensi e distogliere
l’attenzione dai veri problemi , ma è un gioco pericoloso che soffia sul fuoco
dell’intolleranza e del razzismo. Pertanto la Cgil, insieme alle altre forze
democratiche, è impegnata , sul territorio come in tutto il Paese, nella difesa dei
valori dell’accoglienza, dell’antifascismo e dell’antirazzismo. Mai più fascismi,
mai più razzismi : l’Italia, come l’intera Europa, ne hanno già subite le devastanti
conseguenze.

Print Friendly, PDF & Email